Diario britannico del cancro (Febbraio 2020)

Uno studio di fase II su gemcitabina e cisplatino più sorafenib in pazienti con adenocarcinoma biliare avanzato

Uno studio di fase II su gemcitabina e cisplatino più sorafenib in pazienti con adenocarcinoma biliare avanzato

Soggetti Carcinoma del tratto biliare Terapia farmacologica combinata Prove di fase II Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Questo studio ha valutato l'aggiunta di sorafenib alla gemcitabina e al cisplatino nella terapia di prima linea dell'adenocarcinoma biliare. metodi: I pazienti con adenocarcinoma biliare avanzato hanno ricevuto gemcitabina 1000 mg m −2 e cisplatino 25 mg m −2 in un ciclo di 2 settimane / 1 settimana e sorafenib 400 mg due volte al giorno. Dop

L'interazione diretta tra cancro e stroma aumenta la proliferazione dei fibroblasti e migliora le proprietà invasive delle cellule di carcinoma gastrico di tipo scirroso

L'interazione diretta tra cancro e stroma aumenta la proliferazione dei fibroblasti e migliora le proprietà invasive delle cellule di carcinoma gastrico di tipo scirroso

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il carcinoma gastrico di tipo Scirrous (SGC) presenta un'estesa fibrosi sottomucosa e una prognosi del paziente estremamente scarsa. Abbiamo studiato l'importanza dell'interazione cancro-stroma nell'istogenesi dell'SGC. metodi: I fibroblasti gastrici NF-25 e i fibroblasti intestinali NF-j2 sono stati sottoposti a coltura in coltura con cellule derivate da SGC (HSC-39) o non derivate da SGC (HSC-57 e HSC-64).

Commento su "La previsione APC wild-type della prognosi sfavorevole nel carcinoma del colon-retto prossimale stabile ai microsatelliti varia in base all'età di insorgenza"

Commento su "La previsione APC wild-type della prognosi sfavorevole nel carcinoma del colon-retto prossimale stabile ai microsatelliti varia in base all'età di insorgenza"

Soggetti Cancro del colon-retto Mutazione Prognosi Signore, Leggiamo con interesse l'articolo di Jorissen et al (2015), sottolineando come conclusione che lo stato APC di tipo selvaggio (peso corporeo) dovrebbe essere un marker di prognosi sfavorevole nel carcinoma del colon-retto prossimale (CRM) stabile ai microsatelliti (MSS)

Un gene sull'amplicone HER2, C35, è un oncogene nel carcinoma mammario le cui azioni sono impedite dall'inibizione di Syk

Un gene sull'amplicone HER2, C35, è un oncogene nel carcinoma mammario le cui azioni sono impedite dall'inibizione di Syk

Soggetti Cancro al seno Espressione genica oncogeni Terapie mirate Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: C35 è una proteina ancorata su membrana da 12 kDa endogena sovraespressa in molti tumori al seno invasivi. C35 ( C17orf37 ) si trova sull'amplicon HER2 , tra HER2 e GRB7 . La funzione della C35 sovraespressa nel carcinoma mammario invasivo non è nota. m

I fibroblasti associati a microambiente tumorale positivi al GSTPi sono significativamente associati alle cellule tumorali GSTPi negative in casi accoppiati di carcinoma mammario invasivo primario e metastasi linfonodali ascellari

I fibroblasti associati a microambiente tumorale positivi al GSTPi sono significativamente associati alle cellule tumorali GSTPi negative in casi accoppiati di carcinoma mammario invasivo primario e metastasi linfonodali ascellari

Soggetti Cancro al seno Microambiente tumorale Espressione genica Metastasi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'espressione del glutatione S-transferasi Pi (GSTPi) è uno dei fattori, che è noto per essere associato allo sviluppo di resistenza ai chemioterapici nei pazienti oncologici, compresi quelli con carcinoma mammario. T

Uno studio randomizzato multicentrico di fase II su capecitabina vs S-1 come trattamento di prima linea in pazienti anziani con carcinoma gastrico non resecabile metastatico o ricorrente

Uno studio randomizzato multicentrico di fase II su capecitabina vs S-1 come trattamento di prima linea in pazienti anziani con carcinoma gastrico non resecabile metastatico o ricorrente

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Questo studio randomizzato multicentrico di fase II è stato condotto per studiare l'attività e la sicurezza di due fluoropirimidine orali, capecitabina o S-1, in pazienti anziani con carcinoma gastrico avanzato (AGC). I pazienti anziani (-65 anni) chemioterapici con AGC sono stati assegnati in modo casuale a ricevere capecitabina 1250 mg m −2 due volte al giorno nei giorni 1-14 ogni 3 settimane o S-1 40–60 mg due volte al giorno in base alla superficie corporea nei giorni 1–28 ogni 6 settimane. Novanta

Proiezioni della prevalenza del cancro nel Regno Unito, 2010-2040

Proiezioni della prevalenza del cancro nel Regno Unito, 2010-2040

Soggetti Epidemiologia del cancro Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Attualmente ci sono due milioni di sopravvissuti al cancro nel Regno Unito e negli ultimi anni questo numero è cresciuto del 3% annuo. Lo scopo di questo documento è fornire proiezioni a lungo termine della prevalenza del cancro nel Regno Unito. m

Rischio di cancro al fegato, caffè ed infezione da virus dell'epatite C: uno studio di controllo caso nidificato in Giappone

Rischio di cancro al fegato, caffè ed infezione da virus dell'epatite C: uno studio di controllo caso nidificato in Giappone

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Abbiamo esaminato la mortalità per carcinoma epatocellulare in relazione al consumo di caffè e alla sieropositività dell'anticorpo anti-virus dell'epatite C (HCV) in uno studio di controllo del caso nidificato su 96 casi. Gli odds ratio aggiustati multivariati (intervallo di confidenza al 95%) per i bevitori di caffè quotidiani rispetto ai non bevitori erano 0, 49 (0, 25-0, 96), 0, 31 (0, 11-0, 85) e 0, 75 (0, 29–1, 92) in tutti i casi, in HCV-positivi e in individui HCV-negativi, rispettivamente. Princ

Lo stato dell'arte: meccanismi immuno-mediati di anticorpi monoclonali nella terapia del cancro

Lo stato dell'arte: meccanismi immuno-mediati di anticorpi monoclonali nella terapia del cancro

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Un certo numero di prodotti anticorpali sono ora diventati efficaci terapie anticancro. Nonostante sia stato progettato principalmente per agire inibendo gli antigeni tumorali funzionali, vi sono prove crescenti che l'impegno del sistema immunitario mediato da Fc contribuisce in modo determinante all'efficacia di molte di queste terapie.

Risposta acuta del tumore a un anticorpo bispecifico di Ang-2-VEGF-A: intuizioni dalla risonanza magnetica multiparametrica e profilazione dell'espressione genica

Risposta acuta del tumore a un anticorpo bispecifico di Ang-2-VEGF-A: intuizioni dalla risonanza magnetica multiparametrica e profilazione dell'espressione genica

Soggetti Resistenza terapeutica al cancro Terapia farmacologica combinata Profilazione dell'espressione genica Angiogenesi tumorale Astratto Sfondo: Per valutare gli effetti antivascolari e valutare i biomarcatori della risonanza magnetica (MRI) clinicamente traducibili della risposta tumorale in vivo , a seguito del trattamento con vanucizumab, un anticorpo umano bispecifico contro angiopoietina-2 (Ang-2) e fattore di crescita endoteliale vascolare-A (VEGF- UN)

Valore prognostico della proteina tirosina chinasi 6 (PTK6) per la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti con carcinoma mammario

Valore prognostico della proteina tirosina chinasi 6 (PTK6) per la sopravvivenza a lungo termine dei pazienti con carcinoma mammario

Questo articolo è stato aggiornato Astratto La tirosina chinasi citoplasmatica PTK6 (BRK) mostra un'espressione elevata in circa due terzi dei tumori mammari primari ed è implicata nella segnalazione dipendente dal recettore dell'EGF e nella tumorigenesi epiteliale. Usando immunohistochemistry, abbiamo eseguito uno studio retrospettivo su 426 campioni di carcinoma mammario archivistico da pazienti con follow-up a lungo termine e confrontato i livelli di espressione proteica di PTK6, i recettori HER, Sam68 (un substrato di PTK6) e segnalando proteine ​​tra cui MAP chinasi (MAPK), MAPK fo

Rischio di cancro nei pazienti con epistassi ed emottisi

Rischio di cancro nei pazienti con epistassi ed emottisi

Soggetti Epidemiologia del cancro Malattie ematologiche Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il sanguinamento del tratto respiratorio può essere un marker di cancro. Abbiamo quantificato il rischio di specifici tipi di cancro tra i pazienti con diagnosi ospedaliera di epistassi e emottisi rispetto al rischio nella popolazione generale.

Disuguaglianze socioeconomiche nella sopravvivenza del cancro in Scozia 1986–2000

Disuguaglianze socioeconomiche nella sopravvivenza del cancro in Scozia 1986–2000

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Abbiamo analizzato le tendenze nella sopravvivenza a 5 anni dei 18 tumori più comuni in Scozia diagnosticati tra il 1986 e il 2000 e seguiti fino al 2004 in ciascuno dei cinque gruppi di deprivazione in base al codice postale di residenza dei pazienti alla diagnosi.

Un approccio personalizzato allo screening del cancro alla prostata basato sulla genotipizzazione degli alleli dei fondatori del rischio

Un approccio personalizzato allo screening del cancro alla prostata basato sulla genotipizzazione degli alleli dei fondatori del rischio

Soggetti Screening del cancro Test genetici Medicina personalizzata Cancro alla prostata Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Per valutare se la genotipizzazione per 18 varianti del fondatore del carcinoma della prostata è utile per identificare individui ad alto rischio e per determinare regimi di screening ottimali.

La neutropenia indotta dalla chemioterapia provoca un rinvio dei regimi adiuvanti o neoadiuvanti nei pazienti con carcinoma mammario? Risultati di un'analisi retrospettiva

La neutropenia indotta dalla chemioterapia provoca un rinvio dei regimi adiuvanti o neoadiuvanti nei pazienti con carcinoma mammario? Risultati di un'analisi retrospettiva

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Nel 2005, 224 pazienti hanno ricevuto chemioterapia adiuvante / neoadiuvante per carcinoma mammario in un singolo istituto secondo le pratiche quotidiane. I regimi consistevano in chemioterapia a base di epirubicina (FEC100, quattro o sei cicli) o tre cicli di FEC100 seguiti da tre cicli di docetaxel.

Analisi di sequenziamento clinico di prossima generazione massicciamente parallela di 409 geni correlati al cancro per mutazioni e variazioni del numero di copie nei tumori solidi

Analisi di sequenziamento clinico di prossima generazione massicciamente parallela di 409 geni correlati al cancro per mutazioni e variazioni del numero di copie nei tumori solidi

Soggetti Screening del cancro Test genetici Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: In un laboratorio diagnostico clinico, abbiamo valutato l'applicabilità del sequencer Ion Proton per lo screening di 409 geni correlati al cancro nei tumori solidi. metodi: Il DNA è stato estratto da campioni di biopsia tissutale fissati in formalina, inclusi in paraffina (FFPE) di 55 tumori solidi (20 con tessuto normale abbinato) e quattro linee cellulari e sottoposti a screening delle mutazioni in 409 geni usando il sistema Ion Proton. I

Esito clinico a lungo termine del carcinoma mammario primario operabile positivo al recettore degli estrogeni nelle donne anziane: una grande serie da un singolo centro

Esito clinico a lungo termine del carcinoma mammario primario operabile positivo al recettore degli estrogeni nelle donne anziane: una grande serie da un singolo centro

Soggetti Cancro al seno Geriatria Terapie ormonali Oncologia chirurgica Questo articolo è stato aggiornato Astratto Introduzione: Una revisione Cochrane di sette studi randomizzati ( N = 1571) confrontando la chirurgia e la terapia endocrina primaria (PET) (recettore degli estrogeni (ER) non selezionato) non mostra alcuna differenza nella sopravvivenza globale (OS).

Analisi prognostica dell'angiogenesi tumorale, determinata dalla densità dei microvasi e dall'espressione del fattore di crescita endoteliale vascolare, in pazienti con carcinoma mammario primario ad alto rischio trattati con chemioterapia ad alte dosi

Analisi prognostica dell'angiogenesi tumorale, determinata dalla densità dei microvasi e dall'espressione del fattore di crescita endoteliale vascolare, in pazienti con carcinoma mammario primario ad alto rischio trattati con chemioterapia ad alte dosi

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Contrariamente al carcinoma mammario in fase iniziale, l'effetto prognostico dell'angiogenesi tumorale nei tumori con diffusione ascellare avanzata è stato meno studiato. Abbiamo analizzato retrospettivamente l'effetto della densità dei microvasi (MVD) e del fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) mediante immunoistochimica sull'esito di 215 pazienti trattati in modo uniforme nell'ambito di studi prospettici di chemioterapia ad alte dosi per 4-9 e 10 nodi positivi, e seguito per una mediana di 9 (intervallo 3-13) anni. La

Risposta a: Commento su "Il desametasone esercita una profonda interferenza immunologica sull'efficacia del trattamento per il glioblastoma ricorrente"

Risposta a: Commento su "Il desametasone esercita una profonda interferenza immunologica sull'efficacia del trattamento per il glioblastoma ricorrente"

Soggetti Chemioterapia Farmacologia clinica Cancro al sistema nervoso centrale linfociti Signore, Vorremmo ringraziarvi per l'opportunità di rispondere ai commenti dei dott. Ellsworth e Grossman nella loro lettera all'editore riguardante il nostro recente articolo, "Il desametasone esercita una profonda interferenza immunologica sull'efficacia del trattamento per il glioblastoma ricorrente", di Wong et al (2015 ).

Uso di antidepressivi e rischio di cancro del colon-retto: uno studio danese di controllo caso basato sulla popolazione

Uso di antidepressivi e rischio di cancro del colon-retto: uno studio danese di controllo caso basato sulla popolazione

Soggetti chemioprevenzione Cancro del colon-retto Epidemiologia Una rettifica di questo articolo è stata pubblicata il 24 maggio 2011 Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Ricerche precedenti suggeriscono che l'uso di inibitori selettivi del reuptake della serotonina (SSRI), ma non di antidepressivi triciclici (TCA), riduce il rischio di cancro del colon-retto (CRC).

Confronto del valore prognostico delle misurazioni longitudinali dell'infiammazione sistemica in pazienti sottoposti a resezione curativa del carcinoma del colon-retto

Confronto del valore prognostico delle misurazioni longitudinali dell'infiammazione sistemica in pazienti sottoposti a resezione curativa del carcinoma del colon-retto

Soggetti Cancro del colon-retto Infiammazione Prognosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: I punteggi prognostici basati sull'infiammazione sistemica, il punteggio prognostico Glasgow modificato (mGPS) e il rapporto neutrofili-linfociti (NLR) sono ora riconosciuti utili per prevedere la sopravvivenza in una varietà di neoplasie di organi solidi, incluso il carcinoma del colon-retto (CRC) prima del trattamento.

Gli antecedenti del carcinoma biliare: uno studio caso-controllo di assistenza primaria nel Regno Unito

Gli antecedenti del carcinoma biliare: uno studio caso-controllo di assistenza primaria nel Regno Unito

Questo articolo è stato aggiornato Astratto In uno studio caso-controllo che utilizza un ampio database di cure primarie nel Regno Unito, abbiamo scoperto che i farmaci antinfiammatori non steroidei non avevano alcun effetto protettivo contro i carcinomi biliari (colangiocarcinoma e carcinoma della cistifellea).

Terapia con bifosfonati endovenosi e rischio di fibrillazione / flutter atriale nei pazienti con cancro: uno studio di coorte a livello nazionale

Terapia con bifosfonati endovenosi e rischio di fibrillazione / flutter atriale nei pazienti con cancro: uno studio di coorte a livello nazionale

Soggetti Fibrillazione atriale I bifosfonati Cancro Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Esistono prove contrastanti riguardo ai bifosfonati e al rischio di fibrillazione atriale (FA) nei pazienti con osteoporosi. Tuttavia, i bifosfonati sono utilizzati in dosi molto più elevate nel trattamento delle metastasi ossee e dell'ipercalcemia, ma si sa poco sul rischio di FA nei pazienti con cancro.

L'espressione di EpCAM varia in modo significativo ed è differenzialmente associata alla prognosi nei sottotipi intrinseci B HER2 +, simil basali e HER2 del carcinoma mammario

L'espressione di EpCAM varia in modo significativo ed è differenzialmente associata alla prognosi nei sottotipi intrinseci B HER2 +, simil basali e HER2 del carcinoma mammario

Soggetti Cancro al seno Marcatori prognostici Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La molecola di adesione cellulare epiteliale (EpCAM) è spesso espressa nel carcinoma mammario e la sua espressione è stata associata a una prognosi sfavorevole. Il carcinoma mammario può essere suddiviso in sottotipi intrinseci, che differiscono per prognosi e risposta alla terapia. me

Un'alta espressione dei segnali del fattore di differenziazione mieloide del recettore 4 / mieloide 88 corrisponde a una prognosi sfavorevole nel carcinoma del colon-retto

Un'alta espressione dei segnali del fattore di differenziazione mieloide del recettore 4 / mieloide 88 corrisponde a una prognosi sfavorevole nel carcinoma del colon-retto

Soggetti Segnalazione cellulare Cancro del colon-retto Prognosi Biomarcatori tumorali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La via di segnalazione del recettore Toll-like (TLR) 4 ha mostrato di avere effetti oncogenici in vitro e in vivo . Per dimostrare il ruolo della segnalazione TLR4 nella tumourigenesi del colon, abbiamo esaminato l'espressione di TLR4 e del fattore di differenziazione mieloide 88 (MyD88) nel carcinoma del colon-retto (CRC).

Marcatori molecolari di risposta e tossicità per la chemioterapia FOLFOX nel carcinoma del colon-retto metastatico

Marcatori molecolari di risposta e tossicità per la chemioterapia FOLFOX nel carcinoma del colon-retto metastatico

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Per studiare tre alterazioni genetiche (mutazione TP53 , mutazione di Kras e instabilità dei microsatelliti (MSI)) e tre polimorfismi (metilene tetraidrofolato reduttasi ( MTHFR ) C677T, riparazione di escissione che integra il gruppo 1 ( ERCC1 ) -118 e la riparazione di raggi X che completano il gruppo 1 ( XRCC1 ) -399) per la loro capacità di prevedere risposta, sopravvivenza e tossicità alla chemioterapia di prima linea FOLFOX nel trattamento del carcinoma del colon-retto metastatico (mCRC). me

Convalida esterna multicentrica di modelli di predizione IOTA e RMI da parte di operatori con formazione variata

Convalida esterna multicentrica di modelli di predizione IOTA e RMI da parte di operatori con formazione variata

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La corretta caratterizzazione dei tumori ovarici è fondamentale per ottimizzare la cura del paziente. Lo scopo di questo studio è di valutare le prestazioni diagnostiche del modello di regressione logistica dell'analisi dei tumori ovarici internazionali (IOTA) (LR2), le ultrasuoni Simple Rules (SR), il Risk of Malignancy Index (RMI) e la valutazione soggettiva (SA) per la preoperatoria caratterizzazione di masse annessiali, quando l'ecografia viene eseguita da esaminatori con diversa formazione ed esperienza di base. m

Basi molecolari della chemosensibilità del carcinoma ovarico pretrattato al platino alla chemioterapia

Basi molecolari della chemosensibilità del carcinoma ovarico pretrattato al platino alla chemioterapia

Soggetti Resistenza terapeutica al cancro Chemioterapia Espressione genica Cancro ovarico Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il carcinoma ovarico mostra una notevole eterogeneità nella sua sensibilità alla chemioterapia sia clinicamente che in vitro . Questo studio ha testato l'ipotesi che la base molecolare di questa differenza risieda nei meccanismi di resistenza noti inerenti ai tumori di questi pazienti. m

Tre miRNA disregolati controllano l'espressione della kallikrein 10 e la proliferazione cellulare nel carcinoma ovarico

Tre miRNA disregolati controllano l'espressione della kallikrein 10 e la proliferazione cellulare nel carcinoma ovarico

Soggetti Bioinformatica Meccanismi di malattia Cancro ovarico Biomarcatori tumorali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Le peptidasi correlate alla Kallikrein (KLK) sono una famiglia di proteasi seriniche che si sono dimostrate disregolate in diversi tumori maligni, incluso il carcinoma ovarico.

Un rapporto derivato da neutrofili a linfociti prevede la sopravvivenza in pazienti con cancro

Un rapporto derivato da neutrofili a linfociti prevede la sopravvivenza in pazienti con cancro

Soggetti Cancro Chemioterapia Prognosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il rapporto dei linfociti neutrofili (NLR) ha un valore prognostico nei pazienti con una varietà di tumori. Molti database di studi chemioterapici contengono solo informazioni sulla conta dei globuli bianchi e dei neutrofili.

Valore prognostico indipendente dell'immunoreattività nell'adenocarcinoma del colon in stadio III-IV

Valore prognostico indipendente dell'immunoreattività nell'adenocarcinoma del colon in stadio III-IV

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Fascin, una proteina che raggruppa l'actina coinvolta nella motilità cellulare, ha dimostrato di essere sovraregolata in diversi tipi di carcinomi. In questo studio, abbiamo studiato l'espressione di fascino in 228 pazienti con adenocarcinoma del colon avanzato con un lungo follow-up.

Il sistema modello umano ex vivo del tessuto prostatico identifica ING3 come oncoproteina

Il sistema modello umano ex vivo del tessuto prostatico identifica ING3 come oncoproteina

Soggetti Crescita cellulare Modifiche post-traduzionali dell'istone Cancro alla prostata Astratto Sfondo: Sebbene i membri fondatori della famiglia INhibitor of Growth (ING) di lettori di segni istonici, ING1 e ING2, siano stati definiti come soppressori tumorali in modelli animali, il ruolo di altre proteine ​​ING nella proliferazione cellulare e nella progressione del cancro non è chiaro. met

Espressione di pEGFR e pAKT come biomarcatori predittivi della risposta per i pazienti di tipo selvaggio RAS agli anticorpi monoclonali anti-EGFR nei tumori del colon-retto metastatici

Espressione di pEGFR e pAKT come biomarcatori predittivi della risposta per i pazienti di tipo selvaggio RAS agli anticorpi monoclonali anti-EGFR nei tumori del colon-retto metastatici

Soggetti Segnalazione cellulare Chemioterapia Cancro del colon-retto Marcatori predittivi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: I tumori di tipo selvaggio RAS (RAS w / t ) sono stati associati a risultati migliori nei pazienti con carcinoma del colon-retto metastatico (mCRC) trattati con anticorpi monoclonali anti-EGFR (mAb).

Espressione di MicroRNA-1246 associata a chemoresistenza e staminalità mediate da CCNG2 nel carcinoma del pancreas

Espressione di MicroRNA-1246 associata a chemoresistenza e staminalità mediate da CCNG2 nel carcinoma del pancreas

Soggetti Cellule staminali tumorali Resistenza terapeutica al cancro Cancro del pancreas Prognosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il carcinoma del pancreas ha una prognosi sfavorevole a causa della sua elevata refrattarietà alla chemioterapia e alla ricorrenza del tumore e queste proprietà sono state attribuite alle cellule staminali tumorali (CSC). I

L'espressione dell'mRNA di PD-L1 negli esosomi derivati ​​dal plasma è associata alla risposta agli anticorpi anti-PD-1 nel melanoma e NSCLC

L'espressione dell'mRNA di PD-L1 negli esosomi derivati ​​dal plasma è associata alla risposta agli anticorpi anti-PD-1 nel melanoma e NSCLC

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'espressione di PD-L1 nei tessuti tumorali è ampiamente utilizzata per selezionare i pazienti che ricevono anticorpi anti-PD-1 / PD-L1, ma mancano dati sulla correlazione dei livelli plasmatici di PD-L1 con l'effetto dei trattamenti. metodi: Per studiare l'associazione tra mRNA di PD-L1 negli esosomi derivati ​​dal plasma e la risposta a nivolumab e pembrolizumab in pazienti con melanoma ( n = 18) e NSCLC ( n = 8), il sangue è stato ottenuto al punto 0 e dopo 2 mesi. L'

Monoterapia con ficlatuzumab di fase I o con erlotinib per tumori solidi avanzati refrattari e mieloma multiplo

Monoterapia con ficlatuzumab di fase I o con erlotinib per tumori solidi avanzati refrattari e mieloma multiplo

Soggetti Immunoterapia del cancro Terapia farmacologica Mieloma Prove di fase I. Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Ficlatuzumab, un anticorpo monoclonale inibito da IgG1κ con fattore di crescita epatocita umanizzato (HGF), è stato valutato per la dose raccomandata di fase II (RP2D), sicurezza, farmacocinetica (PK), anticorpo antidroga (ADA), farmacodinamica (PD) e attività antitumorale come monoterapia o in associazione con erlotinib. me

La downregulation della superficie cellulare CA125 / MUC16 induce la transizione epiteliale-mesenchimale e ripristina la segnalazione EGFR in NIH: cellule di carcinoma ovarico OVCAR3

La downregulation della superficie cellulare CA125 / MUC16 induce la transizione epiteliale-mesenchimale e ripristina la segnalazione EGFR in NIH: cellule di carcinoma ovarico OVCAR3

Soggetti Segnalazione cellulare Transizione epiteliale-mesenchimale Cancro ovarico Biomarcatori tumorali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Le cellule epiteliali del carcinoma ovarico (EOC) sono soggette a metastasi in tutta la cavità peritoneale. La transizione epiteliale-mesenchimale (EMT) è un passo necessario verso la progressione del tumore metastatico. L

La mancanza del complesso CD151 / integrina α3β1 è predittiva di scarso esito nel carcinoma mammario lobulare nodo negativo: ruoli opposti del CD151 nei tumori del seno lobulari e duttali invasivi

La mancanza del complesso CD151 / integrina α3β1 è predittiva di scarso esito nel carcinoma mammario lobulare nodo negativo: ruoli opposti del CD151 nei tumori del seno lobulari e duttali invasivi

Soggetti Cancro al seno Le integrine Proteine ​​di membrana Prognosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il coinvolgimento proposto di CD151 nella progressione del carcinoma mammario (BCa) si basa sui risultati di studi sul carcinoma duttale invasivo (IDC). L'IDC e il carcinoma lobulare invasivo (ILC) rappresentano entità distinte della malattia. Qui

Targeting per interazioni stromale-epiteliali mediate da ErbB3 nell'adenocarcinoma duttale pancreatico

Targeting per interazioni stromale-epiteliali mediate da ErbB3 nell'adenocarcinoma duttale pancreatico

Soggetti oncogenesi Cancro del pancreas Terapie mirate Ricerca traslazionale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Abbiamo cercato di studiare il ruolo della segnalazione mediata da ErbB3 sull'interazione tra fibroblasti associati al cancro del pancreas (CAF) e cellule di carcinoma nel tentativo di interrompere l'adenocarcinoma del dotto pancreatico pancreatico (PDAC) comunicazione incrociata stromale-epiteliale.

Studio di fase I su irinotecan e gefitinib in pazienti con fallimento del trattamento con gefitinib per carcinoma polmonare non a piccole cellule

Studio di fase I su irinotecan e gefitinib in pazienti con fallimento del trattamento con gefitinib per carcinoma polmonare non a piccole cellule

Soggetti Farmacologia clinica Terapia farmacologica combinata Carcinoma polmonare non a piccole cellule Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Attualmente non esistono trattamenti efficaci per il carcinoma polmonare non a piccole cellule (NSCLC) dopo fallimento della terapia con gefitinib.

Ruolo di Fbxw7 nel mantenimento di cellule staminali normali e cellule cancerogene

Ruolo di Fbxw7 nel mantenimento di cellule staminali normali e cellule cancerogene

Soggetti Cellule staminali tumorali Biologia cellulare Astratto Oltre alle proprietà di auto-rinnovamento e multipotenza, le cellule staminali sono caratterizzate dal loro distinto stato del ciclo cellulare. Le cellule staminali somatiche vengono mantenute in uno stato di quiescenza, ma passano in modo reversibile dalla quiescenza alla proliferazione secondo necessità.

Valutazione critica del potenziale valore prognostico del rapporto neutrofilo-linfociti derivato dal pretrattamento in considerazione dei livelli di proteina C reattiva nel carcinoma a cellule renali a cellule chiare

Valutazione critica del potenziale valore prognostico del rapporto neutrofilo-linfociti derivato dal pretrattamento in considerazione dei livelli di proteina C reattiva nel carcinoma a cellule renali a cellule chiare

Soggetti Prognosi Carcinoma a cellule renali Immunologia tumorale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Abbiamo studiato il valore prognostico del rapporto neutrofilo-linfociti derivato dal pretrattamento (dNLR) e NLR originale in relazione al marker di infiammazione comunemente usato C-reattiva proteina (CRP) in una grande coorte di pazienti con carcinoma a cellule renali a cellule chiare (RCC) .

Studio randomizzato di fase II che confronta paclitaxel settimanale dose intensificata con paclitaxel settimanale dose standard per pazienti con carcinoma gastrico avanzato precedentemente trattato

Studio randomizzato di fase II che confronta paclitaxel settimanale dose intensificata con paclitaxel settimanale dose standard per pazienti con carcinoma gastrico avanzato precedentemente trattato

Soggetti Chemioterapia Tumore gastrico Malattie ematologiche Prove di fase II Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Questo studio randomizzato di fase II ha confrontato paclitaxel settimanale dose intensificato (wPTX) rispetto a wPTX a dose standard per pazienti con carcinoma gastrico avanzato precedentemente trattato (AGC).

Eterogeneità genetica intra-tumorale e scarsa risposta alla chemioradioterapia nel carcinoma cervicale

Eterogeneità genetica intra-tumorale e scarsa risposta alla chemioradioterapia nel carcinoma cervicale

Soggetti Terapia del cancro Cancro cervicale Eterogeneità tumorale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Eterogeneità genetica intra-tumorale è stata segnalata sia nelle leucemie che nei tumori solidi ed è implicata nello sviluppo della resistenza ai farmaci nella LMC e nella LMA. Il ruolo dell'eterogeneità genetica nella risposta ai farmaci nei tumori solidi non è noto. metod

Screening del tumore del colon-retto: fattori associati alla colonscopia dopo un esame del sangue occulto nelle feci positivo

Screening del tumore del colon-retto: fattori associati alla colonscopia dopo un esame del sangue occulto nelle feci positivo

Soggetti Screening del cancro Colonscopia Cancro del colon-retto Diagnosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Fattori socio-economici contestuali, accesso all'assistenza sanitaria e coinvolgimento del medico di medicina generale possono influenzare l'assorbimento della colonscopia e i suoi tempi dopo esami del sangue occulto nelle feci positivi (FOBT).

Qualità della vita nei partecipanti a un programma di screening CRC

Qualità della vita nei partecipanti a un programma di screening CRC

Soggetti Screening del cancro Cancro del colon-retto Qualità della vita Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Poco si sa circa l'effetto della partecipazione a un programma di screening del carcinoma del colon-retto (CRC) sulla qualità della vita (QOL), né per i partecipanti con un risultato negativo né per quelli con un risultato di test positivo. Que

Neutrofili: guida della progressione e scarsa prognosi nel carcinoma epatocellulare?

Neutrofili: guida della progressione e scarsa prognosi nel carcinoma epatocellulare?

Soggetti Infiammazione cronica Carcinoma epatocellulare Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Indipendentemente dall'eziologia di base, il 90% dei carcinomi epatocellulari insorge e progredisce su uno sfondo di infiammazione cronica. Abbiamo esplorato il valore prognostico indipendente delle cellule infiammatorie circolanti.

Uno studio di fase I di rucaparib per via endovenosa e orale in combinazione con chemioterapia in pazienti con tumori solidi avanzati

Uno studio di fase I di rucaparib per via endovenosa e orale in combinazione con chemioterapia in pazienti con tumori solidi avanzati

Soggetti Cancro Farmacologia clinica Terapia farmacologica combinata Prove di fase I. Astratto Sfondo: Questo studio ha valutato la sicurezza, la farmacocinetica e l'attività clinica di rucaparib per via endovenosa e orale, un inibitore della poli (ADP-ribosio) polimerasi, combinato con la chemioterapia in pazienti con tumori solidi avanzati.

Chi sono i sopravvissuti al cancro? Uno studio nazionale in Danimarca, 1943–2010

Chi sono i sopravvissuti al cancro? Uno studio nazionale in Danimarca, 1943–2010

Soggetti Cancro Epidemiologia del cancro Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Non esistono studi a livello nazionale sulla posizione sociale e sulla prevalenza della comorbilità tra i sopravvissuti al cancro. metodi: Abbiamo condotto uno studio di prevalenza a livello nazionale per definire le persone con diagnosi di cancro 1943–2010 e vive alla data del censimento del 1 ° gennaio 2011 come sopravvissute al cancro. La

Cliniche diagnostiche al seno one-stop: quanto spesso mancano i tumori al seno?

Cliniche diagnostiche al seno one-stop: quanto spesso mancano i tumori al seno?

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Lo scopo di questo studio era di stimare il numero di pazienti dimessi da una clinica mammaria sintomatica che successivamente sviluppavano il carcinoma mammario e determinare quanti di questi tumori erano stati "persi" alla valutazione iniziale.

La modellistica meccanicistica dei dati di risonanza magnetica dinamica prevede che l'eterogeneità del tumore diminuisce la risposta terapeutica

La modellistica meccanicistica dei dati di risonanza magnetica dinamica prevede che l'eterogeneità del tumore diminuisce la risposta terapeutica

Soggetti Risonanza magnetica Matematica e informatica Prognosi Eterogeneità tumorale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La risonanza magnetica potenziata con contrasto dinamico (DCE-MRI) contiene informazioni cruciali sull'eterogeneità del tumore e sui limiti di trasporto che riducono l'efficacia del farmaco. L

Tumori pediatrici delle cellule germinali e anomalie congenite: uno studio del gruppo di oncologia pediatrica

Tumori pediatrici delle cellule germinali e anomalie congenite: uno studio del gruppo di oncologia pediatrica

Questo articolo è stato aggiornato Astratto metodi: Anomalie congenite (AC) riferite a livello materno sono state esaminate in uno studio caso-controllo di 278 casi di tumori a cellule germinali pediatrici (GCT) e 423 controlli. Risultati e conclusioni I tumori delle cellule germinali erano significativamente associati al criptorchidismo nei maschi (OR = 10, 8, IC 95%: 2, 1–55, 1), ma non con qualsiasi altra CA specifica in entrambi i sessi. P

Sopravvivenza dal cancro al seno in Inghilterra e Galles fino al 2001

Sopravvivenza dal cancro al seno in Inghilterra e Galles fino al 2001

Questo articolo è stato aggiornato Negli ultimi 20 anni, il cancro al seno è stato una storia di successo nel Regno Unito, con una riduzione della mortalità del 20% nonostante un'incidenza in costante aumento. Questa è una buona notizia, ma la spiegazione di fondo è l'argomento di molti dibattiti. L&#

Valore prognostico e cinetica delle cellule endoteliali circolanti in pazienti con glioblastoma ricorrente randomizzato a bevacizumab più lomustina, bevacizumab singolo agente o singolo agente lomustina. Un rapporto del processo BELOB del gruppo neuro-oncologico olandese

Valore prognostico e cinetica delle cellule endoteliali circolanti in pazienti con glioblastoma ricorrente randomizzato a bevacizumab più lomustina, bevacizumab singolo agente o singolo agente lomustina. Un rapporto del processo BELOB del gruppo neuro-oncologico olandese

Soggetti Chemioterapia Cancro al sistema nervoso centrale Terapia farmacologica combinata Angiogenesi tumorale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'angiogenesi è cruciale per la crescita del glioblastoma e gli agenti anti-vascolari del fattore di crescita endoteliale sono ampiamente utilizzati nei pazienti con glioblastoma ricorrente.

Prostatectomia radicale assistita da robot vs prostatectomia radicale retropubica laposcopica e aperta: esiti funzionali 18 mesi dopo la diagnosi da uno studio nazionale di coorte in Inghilterra

Prostatectomia radicale assistita da robot vs prostatectomia radicale retropubica laposcopica e aperta: esiti funzionali 18 mesi dopo la diagnosi da uno studio nazionale di coorte in Inghilterra

Soggetti Cancro alla prostata Qualità della vita Astratto Sfondo: La prostatectomia radicale assistita da robot (RARP) è stata rapidamente adottata senza prove solide confrontando i suoi risultati funzionali con la prostatectomia radicale laparoscopica (LRP) o gli approcci di prostatectomia radicale retropubica aperta (ORP).

Studi di fase 1 su ialuronidasi PH20 ricombinante umana PEGilato in pazienti con tumori solidi avanzati

Studi di fase 1 su ialuronidasi PH20 ricombinante umana PEGilato in pazienti con tumori solidi avanzati

Soggetti Farmacologia clinica Cancro del pancreas Prove di fase I. Terapia proteica ricombinante L'articolo originale è stato pubblicato il 26 settembre 2017 Correzione a: British Journal of Cancer (2018) 118 , 156–167; doi: 10.1038 / bjc.2017.327; pubblicato online il 26 settembre 2017 Si è verificato un errore nella descrizione della farmacodinamica nella sezione "Materiali e metodi" di questo manoscritto e con il riferimento citato Printz et al (2017). La

La valutazione geriatrica può aiutare il processo decisionale nei pazienti anziani con carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente inoperabile

La valutazione geriatrica può aiutare il processo decisionale nei pazienti anziani con carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente inoperabile

Soggetti Chemioterapia Geriatria Carcinoma polmonare non a piccole cellule Radioterapia Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Sebbene la chemioradioterapia concomitante (cCRT) aumenti la sopravvivenza nei pazienti con carcinoma polmonare non a piccole cellule localmente avanzato non funzionante (NSCLC), non vi è consenso sul trattamento dei pazienti anziani.

Eterogeneità e significato clinico delle traslocazioni ETV1 nel carcinoma prostatico umano

Eterogeneità e significato clinico delle traslocazioni ETV1 nel carcinoma prostatico umano

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Un test di ibridazione in situ fluorescente (FISH) è stato utilizzato per lo screening di riarrangiamenti del gene ETV1 in una coorte di 429 tumori della prostata da pazienti a cui era stata diagnosticata la resezione trans-uretrale della prostata. La presenza di alterazioni del gene ETV1 (riscontrate in 23 casi, 5, 4%) era correlata con un più alto punteggio di Gleason ( P = 0, 001), livello di PSA alla diagnosi ( P = <0, 0001) e stadio clinico ( P = 0, 017) ma non era collegato a sopravvivenza più povera. Ab

Il ruolo del lato primario del tumore, il numero di copie del gene EGFR e la metilazione del promotore EGFR nei pazienti con carcinoma del colon-retto di tipo selvaggio RAS / BRAF che ricevono irinotecan / cetuximab

Il ruolo del lato primario del tumore, il numero di copie del gene EGFR e la metilazione del promotore EGFR nei pazienti con carcinoma del colon-retto di tipo selvaggio RAS / BRAF che ricevono irinotecan / cetuximab

Soggetti Genetica del cancro Chemioterapia Cancro del colon-retto La metilazione Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: I dati provenienti da studi randomizzati hanno suggerito che il lato primario del tumore potrebbe rappresentare un fattore prognostico e predittivo nei pazienti con carcinoma del colon-retto (CRC), in particolare durante il trattamento con terapia con recettore del fattore di crescita anti-epidermico (EGFR).

PEDF somministrato per via sistemica contro tumori primari e secondari in un modello di osteosarcoma clinicamente rilevante

PEDF somministrato per via sistemica contro tumori primari e secondari in un modello di osteosarcoma clinicamente rilevante

Soggetti Modelli di malattie animali Cancro osseo Terapia del cancro Ricerca traslazionale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il fattore derivato dall'epitelio pigmentato (PEDF) è una glicoproteina endogena con un potenziale ruolo terapeutico per l'osteosarcoma. Studi sugli animali hanno dimostrato gli effetti biologici della PEDF sull'osteosarcoma; tuttavia, questi risultati sono difficili da estrapolare per uso umano a causa del disegno di studio scelto e dei metodi di consegna dei farmaci.

Il valore predittivo dei marcatori molecolari (p53, EGFR, ATM, CHK2) nel carcinoma a cellule squamose multimodale dell'esofago

Il valore predittivo dei marcatori molecolari (p53, EGFR, ATM, CHK2) nel carcinoma a cellule squamose multimodale dell'esofago

Questo articolo è stato aggiornato Astratto L'identificazione pre-terapeutica di carcinomi a cellule squamose esofagee che risponderanno alla chemioradioterapia neoadiuvante è un importante tentativo di miglioramento della prognosi del paziente. In questo studio, biopsie pre-terapeutiche da 94 carcinomi a cellule squamose esofagee (cT3, cN0 / +, cM0) in pazienti sottoposti a chemioradioterapia neoadiuvante (RCTx: 45 Gy più cisplatino e 5-fluorouracile) e successiva esofagectomia nella cornice di un singolo- sono stati studiati studi prospettici di trattamento del centro mediante immunoistoc

Caratterizzazione di una nuova linea cellulare (CSQT-2) con alta attività metastatica derivata dal trombo tumorale della vena porta del carcinoma epatocellulare

Caratterizzazione di una nuova linea cellulare (CSQT-2) con alta attività metastatica derivata dal trombo tumorale della vena porta del carcinoma epatocellulare

Soggetti Modelli di cancro Cancro al fegato Metastasi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il trombo tumorale della vena porta (PVTT) è altamente associato con la progressione e le metastasi del carcinoma epatocellulare (HCC). Tuttavia, non esistono modelli cellulari appropriati di PVTT con cui studiare le caratteristiche biologiche e fisiologiche di PVTT.

Lutto materno prenatale e tumore infantile nella prole: uno studio di coorte basato sulla popolazione su 6 milioni di bambini

Lutto materno prenatale e tumore infantile nella prole: uno studio di coorte basato sulla popolazione su 6 milioni di bambini

Soggetti Epidemiologia del cancro Carcinoma pediatrico Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Lo stress prenatale può aumentare la suscettibilità al cancro infantile influenzando le risposte immunitarie e l'equilibrio ormonale. Abbiamo esaminato se lo stress prenatale dopo il lutto materno aumentava il rischio di cancro infantile. m

L'espressione aumentata di MYC e / o proteina MYCN definisce il neuroblastoma altamente aggressivo guidato da MYC: uno studio del gruppo di oncologia per bambini

L'espressione aumentata di MYC e / o proteina MYCN definisce il neuroblastoma altamente aggressivo guidato da MYC: uno studio del gruppo di oncologia per bambini

Soggetti Genetica del cancro Cancro neuroendocrino Carcinoma pediatrico Prognosi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'amplificazione di MYCN con successiva sovraespressione di proteine ​​MYCN è un potente indicatore della scarsa prognosi dei pazienti con neuroblastoma. Poco si sa circa il significato prognostico dell'espressione della proteina MYC omologa nel neuroblastoma. meto

Biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma vulvare: revisione sistematica e meta-analisi

Biopsia del linfonodo sentinella nel carcinoma vulvare: revisione sistematica e meta-analisi

Soggetti Diagnosi Cancro ginecologico Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Lo scopo di questo studio era di determinare l'accuratezza della biopsia del linfonodo sentinella (SLN) con tecnezio 99 (99mTc) e / o linfoscintigrafia con colorazione blu nel cancro vulvare. metodi: Ricerche sensibili di database sono state condotte fino a ottobre 2013.

Impatto prognostico avverso del fenotipo del metilatore dell'isola CpG nel carcinoma del colon-retto metastatico

Impatto prognostico avverso del fenotipo del metilatore dell'isola CpG nel carcinoma del colon-retto metastatico

Soggetti Chemioterapia Cancro del colon-retto Metilazione del DNA Marcatori prognostici Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'associazione tra il fenotipo del metilatore dell'isola CpG (CIMP) e gli esiti clinici nel carcinoma del colon-retto metastatico rimane poco chiara. Abbiamo studiato l'impatto prognostico di CIMP in pazienti con carcinoma del colon-retto metastatico trattati con chemioterapia sistemica.

Rilevazione di esosomi fosfatidilserina positivi per la diagnosi di neoplasie in fase precoce

Rilevazione di esosomi fosfatidilserina positivi per la diagnosi di neoplasie in fase precoce

Soggetti Diagnosi Lipidi a membrana organelli Biomarcatori tumorali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: C'è stato un crescente interesse nel rilevamento di esosomi tumorali nel sangue per la diagnosi del cancro. La maggior parte degli studi si è concentrata su firme di miRNA e proteine ​​che sono marcatori surrogati per specifici tipi di tumore. Poich

Il ruolo della dieta mediterranea sul rischio di cancro al pancreas

Il ruolo della dieta mediterranea sul rischio di cancro al pancreas

Soggetti Epidemiologia del cancro Nutrizione Cancro del pancreas Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La dieta mediterranea ha dimostrato di avere un ruolo benefico su varie neoplasie, ma i dati sono scarsi sul cancro del pancreas. metodi: Abbiamo analizzato i dati di due studi caso-controllo condotti in Italia tra il 1983 e il 2008, inclusi 362 e 326 casi di cancro del pancreas e 1552 e 652 controlli ospedalieri, rispettivamente.

Benefici e danni dello screening cervicale dall'età di 20 anni rispetto allo screening dall'età di 25 anni

Benefici e danni dello screening cervicale dall'età di 20 anni rispetto allo screening dall'età di 25 anni

Soggetti Screening del cancro Cancro cervicale Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Per quantificare i benefici (prevenzione del cancro e stadiazione) e danni (richiamo e trattamento in eccesso) dello screening cervicale a partire dai 20 anni anziché dai 25 anni. metodi: Usiamo lo screening di routine e le statistiche sull'incidenza del cancro dal Galles (per lo screening a partire dall'età di 20 anni) e dall'Inghilterra (screening a partire da 25 anni) e i dati non pubblicati dall'audit nazionale del carcinoma cervicale invasivo per stimare il numero di: test di

Rischio di cancro a seguito di protesi totale d'anca primaria o artroplastica primaria di resurfacing dell'anca: uno studio di coorte retrospettivo in Scozia

Rischio di cancro a seguito di protesi totale d'anca primaria o artroplastica primaria di resurfacing dell'anca: uno studio di coorte retrospettivo in Scozia

Soggetti Epidemiologia del cancro Gli impianti Chirurgia Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il rilascio e la dispersione di particelle derivanti dalla corrosione e dall'usura dei componenti dell'artroplastica totale dell'anca (THA) ha sollevato preoccupazioni circa un possibile aumento del rischio di cancro.

Riduzione delle anomalie cervicali di basso e alto grado associate all'elevato assorbimento del vaccino bivalente HPV in Scozia

Riduzione delle anomalie cervicali di basso e alto grado associate all'elevato assorbimento del vaccino bivalente HPV in Scozia

Soggetti Epidemiologia del cancro Cancro cervicale Immunizzazione Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: In Scozia, nel 2008 è stato avviato un programma nazionale di immunizzazione dell'HPV per bambini dai 12 ai 13 anni, con una campagna di recupero dal 2008 al 2011 per i minori di 18 anni.

Convalida esterna dei livelli sierici di cut-hCG per la previsione della resistenza alla chemioterapia a singolo agente in pazienti con malattia trofoblastica persistente

Convalida esterna dei livelli sierici di cut-hCG per la previsione della resistenza alla chemioterapia a singolo agente in pazienti con malattia trofoblastica persistente

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Van Trommel et al. Hanno precedentemente dimostrato che i livelli sierici di gonadotropina corionica umana (hCG) possono fornire una previsione precoce della resistenza al metotrexato di prima linea (MTX) in pazienti con malattia trofoblastica persistente (PTD).

PHD3 regola la differenziazione, la crescita del tumore e l'angiogenesi nel carcinoma del pancreas

PHD3 regola la differenziazione, la crescita del tumore e l'angiogenesi nel carcinoma del pancreas

Soggetti Regolazione genica Cancro del pancreas Questo articolo è stato aggiornato Astratto Scopo: L'ipossia tumorale attiva il fattore 1 inducibile dall'ipossia (HIF-1) e induce angiogenesi, sopravvivenza cellulare e invasione. Prolyl hydroxylase-3 (PHD3) regola la degradazione di HIF-1 α .

Impatto psicologico a breve termine del risultato del test BRCA1 / 2 nelle donne con carcinoma mammario in base alla probabilità percepita di predisposizione genetica al cancro

Impatto psicologico a breve termine del risultato del test BRCA1 / 2 nelle donne con carcinoma mammario in base alla probabilità percepita di predisposizione genetica al cancro

Soggetti Cancro al seno Screening del cancro Predisposizione genetica alla malattia Psicologia Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'effetto del risultato del test del gene BRCA1 / 2 sull'ansia, la depressione, l'intrusione o l'evitamento del pensiero correlato al cancro e il controllo percepito sul rischio di cancro è stato valutato nei pazienti con carcinoma mammario (BC), in base alla loro probabilità percepita di predisposizione genetica al cancro. m

La profilazione dell'espressione genica può migliorare la diagnosi in pazienti con carcinoma di primario sconosciuto

La profilazione dell'espressione genica può migliorare la diagnosi in pazienti con carcinoma di primario sconosciuto

Questo articolo è stato aggiornato Astratto I carcinomi di primario sconosciuto (CUP) rappresentano tra il 3 e il 10% dei tumori maligni. Il trattamento con chemioterapia non specifica è generalmente inutile e la sopravvivenza mediana è compresa tra 3 e 6 mesi. L'analisi del microarray di espressione genica (GEM) ha dimostrato che le firme molecolari possono aiutare nella classificazione dei tumori e proporre primarie adottive. I

Commento su "Forte riduzione dell'espressione di AGO2 nel melanoma e conseguenze cellulari"

Commento su "Forte riduzione dell'espressione di AGO2 nel melanoma e conseguenze cellulari"

Soggetti Melanoma Biologia molecolare Signore, Ci congratuliamo con Völler et al (2013) per il loro recente studio che ha mostrato un'espressione invariata di mRNA AGO2 nel melanoma e una forte riduzione dell'espressione di AGO2 a livello di proteine. Ciò si accompagna ai risultati del nostro studio sui macchinari per l'elaborazione dei miRNA eseguiti nel melanoma, che allo stesso modo ha precedentemente mostrato un livello invariato di espressione di mRNA AGO2 nel melanoma (Sand et al, 2012c).

Ridefinire i pazienti ad alto rischio con carcinoma del colon in stadio II per indice di rischio e microRNA-21: risultati di una coorte basata sulla popolazione

Ridefinire i pazienti ad alto rischio con carcinoma del colon in stadio II per indice di rischio e microRNA-21: risultati di una coorte basata sulla popolazione

Soggetti Cancro al colon miRNA Marcatori prognostici Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Lo scopo del presente studio era di analizzare il valore prognostico del microRNA-21 (miRNA-21) in pazienti con carcinoma del colon in stadio II con l'obiettivo di un indice di rischio per questo gruppo di pazienti.

Fumo di tabacco, indice di massa corporea, ipertensione e rischio di cancro ai reni nell'Europa centrale e orientale

Fumo di tabacco, indice di massa corporea, ipertensione e rischio di cancro ai reni nell'Europa centrale e orientale

Questo articolo è stato aggiornato Astratto In uno studio caso-controllo sul carcinoma renale in quattro paesi dell'Europa centrale, con 1097 casi di incidenti e 1476 controlli, abbiamo riscontrato un aumento del rischio di ipertensione auto-segnalata e di obesità. Ulteriori fattori di rischio sconosciuti sono probabilmente responsabili degli alti tassi di cancro ai reni in questa regione.

Caratteristiche e risultati di pazienti con carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule che hanno rifiutato di partecipare a studi clinici randomizzati di chemioterapia

Caratteristiche e risultati di pazienti con carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule che hanno rifiutato di partecipare a studi clinici randomizzati di chemioterapia

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Vi sono dati inadeguati sugli esiti dei pazienti che hanno rifiutato di partecipare a studi clinici randomizzati rispetto a quelli dei partecipanti. Abbiamo rivisto retrospettivamente le caratteristiche del paziente e gli esiti del trattamento di entrambi i partecipanti e non partecipanti nei due studi randomizzati per carcinoma polmonare avanzato non a piccole cellule che non è stato sottoposto a chemioterapia.

Rischio di cancro al seno dopo radioterapia per retinoblastoma ereditario e non ereditario: uno studio USA-Regno Unito

Rischio di cancro al seno dopo radioterapia per retinoblastoma ereditario e non ereditario: uno studio USA-Regno Unito

Soggetti Cancro al seno Genetica del cancro Terapia del cancro Tumore agli occhi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il retinoblastoma è un raro tumore all'occhio infantile causato da germinazioni o mutazioni somatiche nel gene RB1 . Precedenti studi hanno osservato un elevato rischio di cancro al seno tra i sopravvissuti al retinoblastoma.

Trattamento e sopravvivenza globale nel carcinoma a cellule renali: uno studio svedese basato sulla popolazione (2000-2008)

Trattamento e sopravvivenza globale nel carcinoma a cellule renali: uno studio svedese basato sulla popolazione (2000-2008)

Soggetti Epidemiologia del cancro Terapia del cancro Prognosi Carcinoma a cellule renali Astratto Sfondo: Questo studio di registro retrospettivo ha valutato la sopravvivenza globale (OS) e i fattori influenti sull'OS nei pazienti con carcinoma renale svedese (RCC). metodi: Utilizzando tre registri sanitari nazionali riuniti, è stata condotta l'analisi dei rischi proporzionali di Cox e, in tre modelli, è stata utilizzata per valutare l'impatto del trattamento con citochine (interferone- α e tirosina chinasi (TKI; sunitinib o sorafenib) sull'OS in metastatico ( m) RCC. r

HI-con1, una proteina chimerica fattore VII-IgGFc destinata al fattore tissutale per l'immunoterapia del carcinoma papillare sieroso uterino

HI-con1, una proteina chimerica fattore VII-IgGFc destinata al fattore tissutale per l'immunoterapia del carcinoma papillare sieroso uterino

Soggetti Resistenza terapeutica al cancro Tumore endometriale Immunoterapia Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: L'adenocarcinoma papillare sieroso uterino (USPC) è una variante altamente aggressiva del carcinoma dell'endometrio. La molecola di immuno-coniugato umano (hI-con1) è una molecola simile ad un anticorpo mirata contro il fattore tissutale (TF), composta da due Fattore VII umano (fVII) come dominio bersaglio, fuso con immunoglobulina umana (Ig) G1 Fc come effettore dominio. A

MicroRNA circolanti come biomarcatori per la diagnosi precoce di carcinoma gastrico di tipo diffuso utilizzando un modello murino

MicroRNA circolanti come biomarcatori per la diagnosi precoce di carcinoma gastrico di tipo diffuso utilizzando un modello murino

Soggetti Tumore gastrico miRNA Biomarcatori tumorali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il carcinoma gastrico di tipo diffuso (DGC) presenta una rapida progressione della malattia e una prognosi sfavorevole. Non esistono biomarcatori sierici efficaci per la diagnosi precoce della DGC.

Associazione tra gli effetti del trattamento sugli endpoint di progressione della malattia e la sopravvivenza globale negli studi clinici su pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico

Associazione tra gli effetti del trattamento sugli endpoint di progressione della malattia e la sopravvivenza globale negli studi clinici su pazienti con carcinoma a cellule renali metastatico

Soggetti Terapia del cancro Sopravvivenza libera da malattia Metastasi Carcinoma a cellule renali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La relazione tra sopravvivenza libera da progressione e tempo alla progressione (PFS / TTP) e sopravvivenza globale (OS) è stata dimostrata in una varietà di tumori solidi ma non nel carcinoma a cellule renali metastatico (mRCC). m

La perdita di espressione di PTEN è un fattore predittivo indipendente di sopravvivenza favorevole nei carcinomi endometriali

La perdita di espressione di PTEN è un fattore predittivo indipendente di sopravvivenza favorevole nei carcinomi endometriali

Soggetti Genetica del cancro Tumore endometriale Mutazione Marcatori prognostici Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Noi e altri precedentemente abbiamo riportato il significato prognostico dello stato mutazionale di PTEN sulla sopravvivenza favorevole nei carcinomi endometriali. Qui, dimostriamo che la perdita di espressione di PTEN in immunoistochimica è un marker prognostico indipendente per la sopravvivenza favorevole nei carcinomi endometriali.

Perché i vasi sanguigni tumorali sono anormali e perché è importante saperlo?

Perché i vasi sanguigni tumorali sono anormali e perché è importante saperlo?

Questo articolo è stato aggiornato Astratto I vasi sanguigni tumorali differiscono dalle loro controparti normali per motivi che hanno ricevuto poca attenzione. Riportiamo qui che sono di almeno sei tipi distinti, descriviamo come ciascuna forma e, in prospettiva, incoraggiamo il targeting di sottoinsiemi di vasi tumorali che hanno perso la dipendenza del fattore A di crescita endoteliale vascolare (VEGF-A) e così sono probabilmente non risponde alle terapie anti-VEGF-A.

TOPK modula la radiosensibilità specifica del tumore e si correla con la ricorrenza dopo la radioterapia prostatica

TOPK modula la radiosensibilità specifica del tumore e si correla con la ricorrenza dopo la radioterapia prostatica

Soggetti chinasi Cancro alla prostata Radioterapia Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: I trattamenti radio-sensibilizzanti specifici per il tumore possono migliorare l'efficacia della radioterapia senza esacerbare gli effetti collaterali. In questo studio abbiamo determinato la risposta alle radiazioni in seguito all'esaurimento o all'inibizione di TOPK, una proteina chinasi ser / Thr della famiglia delle protein-chinasi attivata da mitogeno che è sovraregolata in molti tumori.

Sopravvivenza da cancro negli adolescenti e nei giovani adulti in Inghilterra, 1979-2003

Sopravvivenza da cancro negli adolescenti e nei giovani adulti in Inghilterra, 1979-2003

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Il cancro è la principale causa di morte per malattia negli adolescenti e nei giovani di età compresa tra 13 e 24 anni (TYA) in Inghilterra. Abbiamo analizzato la sopravvivenza relativa nazionale a 5 anni tra più di 30.000 casi di tumore incidente in TYAs. Pe

Classe, razza ed etnia ed evitamento di informazioni tra i sopravvissuti al cancro

Classe, razza ed etnia ed evitamento di informazioni tra i sopravvissuti al cancro

Soggetti Cancro Assistenza sanitaria Scienze sociali Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La ricerca di informazioni può aumentare la capacità dei sopravvissuti al cancro di prendere decisioni e far fronte alla malattia, ma molti evitano anche le informazioni sul cancro dopo la diagnosi. I

MicroRNA-18a modula l'attività di STAT3 attraverso una regolazione negativa di PIAS3 durante l'adenocarcinogenesi gastrica

MicroRNA-18a modula l'attività di STAT3 attraverso una regolazione negativa di PIAS3 durante l'adenocarcinogenesi gastrica

Soggetti Tumore gastrico miRNA oncogeni oncogenesi Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Il microRNA (miRNA, miR) -18a è un membro del cluster miR-17–92, un locus importante che è marcatamente sovraespresso in numerosi tumori e associato allo sviluppo e alla progressione del cancro. Tut

L'associazione dei tempi di attesa dalla diagnosi all'intervento chirurgico alla sopravvivenza nelle donne con carcinoma mammario localizzato in Inghilterra

L'associazione dei tempi di attesa dalla diagnosi all'intervento chirurgico alla sopravvivenza nelle donne con carcinoma mammario localizzato in Inghilterra

Soggetti Cancro al seno Epidemiologia del cancro Diagnosi Oncologia chirurgica Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La sopravvivenza al carcinoma mammario nel Regno Unito è inferiore rispetto ad altri paesi sviluppati. Non è chiaro fino a che punto i tempi di attesa per la chirurgia curativa influenzino la sopravvivenza. m

Trasformando il fattore di crescita β come regolatore della staminalità e della metastasi del cancro

Trasformando il fattore di crescita β come regolatore della staminalità e della metastasi del cancro

Soggetti Cellule staminali tumorali Metastasi oncogenesi Trasformazione del fattore di crescita beta Astratto Gli elementi chiave della progressione del cancro verso la metastasi sono le azioni biologiche delle cellule staminali tumorali e delle cellule stromali nel microambiente tumorale. La comunicazione incrociata tra tumore e cellule stromali è mediata da citochine secrete, una delle quali, il fattore di crescita trasformante β (TGF β ), regola essenzialmente ogni cellula del tessuto maligno. I

Determinanti farmacogenetici degli esiti sull'infusione dell'arteria epatica di tripletto e cetuximab endovenoso per metastasi epatiche da carcinoma del colon-retto (studio europeo OPTILIV, NCT00852228)

Determinanti farmacogenetici degli esiti sull'infusione dell'arteria epatica di tripletto e cetuximab endovenoso per metastasi epatiche da carcinoma del colon-retto (studio europeo OPTILIV, NCT00852228)

Soggetti Terapia del cancro Medicina predittiva Astratto Sfondo: L'infusione di arteria epatica (HAI) di irinotecan, oxaliplatino e 5-fluorouracile con cetuximab per via endovenosa ha raggiunto un'eccezionale efficacia in pazienti precedentemente trattati con metastasi epatiche inizialmente non resecabili da carcinoma del colon-retto

Classificazione molecolare dei tumori solidi: verso la terapia guidata dal percorso

Classificazione molecolare dei tumori solidi: verso la terapia guidata dal percorso

Questo articolo è stato aggiornato Astratto L'ultimo decennio ha visto sviluppi senza precedenti nelle analisi genetiche ed epigenetiche dei tumori solidi. Gli studi di trascrizione e copia del numero di DNA hanno migliorato la nostra comprensione e classificazione dei tumori solidi e messo in evidenza i modelli di aberrazioni genomiche associate al risultato.

Reversibilità dell'apoptosi nelle cellule tumorali

Reversibilità dell'apoptosi nelle cellule tumorali

Questo articolo è stato aggiornato Astratto L'apoptosi è un programma di suicidio cellulare caratterizzato da eventi cellulari unici come la frammentazione e disfunzione mitocondriale, la condensazione nucleare, il restringimento citoplasmatico e l'attivazione di caspasi di proteasi apoptotiche, e questi servono come marcatori apoptotici evidenti per l'impegno della morte cellulare.

La sopravvivenza dei pazienti con glioblastoma è cambiata nel corso degli anni?

La sopravvivenza dei pazienti con glioblastoma è cambiata nel corso degli anni?

Soggetti Epidemiologia del cancro Cancro al sistema nervoso centrale Prognosi L'articolo originale è stato pubblicato il 15 dicembre 2015 Correzione a: British Journal of Cancer (2015) 114 , 146–150. doi: 10.1038 / bjc.2015.421; pubblicato online il 15 dicembre 2015 Alla pubblicazione del suddetto articolo sul British Journal of Cancer , uno degli autori ha identificato un errore nell'ortografia del loro nome. V

Uno studio di aumento della dose di fase I su eribulina e S-1 per carcinoma mammario metastatico

Uno studio di aumento della dose di fase I su eribulina e S-1 per carcinoma mammario metastatico

Soggetti Cancro al seno Farmacologia clinica Terapia farmacologica combinata Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: Abbiamo valutato la sicurezza, la dose massima tollerata (MTD), la farmacocinetica, la dose raccomandata per la fase II (P2RD) e l'attività antitumorale preliminare di una combinazione di eribulina e terapia S-1 in pazienti con carcinoma mammario metastatico pretrattati con antraciclina e taxano.

Sopravvivenza cumulativa nel carcinoma mammario unilaterale e bilaterale ad esordio precoce: un'analisi delle donne taiwanesi del 1907

Sopravvivenza cumulativa nel carcinoma mammario unilaterale e bilaterale ad esordio precoce: un'analisi delle donne taiwanesi del 1907

Questo articolo è stato aggiornato Astratto Poiché il modello epidemiologico del carcinoma mammario nei paesi asiatici modernizzati differisce notevolmente da quello dei paesi occidentali, vale la pena indagare sulle prognosi a lungo termine del carcinoma mammario unilaterale e bilaterale in queste nazioni.

Fattori di rischio di carcinoma endometriale nelle donne con sindrome di Lynch: uno studio di coorte retrospettivo

Fattori di rischio di carcinoma endometriale nelle donne con sindrome di Lynch: uno studio di coorte retrospettivo

Soggetti Cancro del colon-retto Tumore endometriale Prognosi Fattori di rischio Questo articolo è stato aggiornato Astratto Sfondo: La sindrome di Lynch (LS) è associata a un rischio significativo nel corso della vita di carcinoma dell'endometrio (EC). Esistono dati limitati sui fattori che modificano il rischio EC nei pazienti con LS.

Il trattamento con docetaxel in associazione con Aneustat porta a una potente inibizione delle metastasi in un modello di xenotrapianto derivato dal paziente di carcinoma prostatico avanzato

Il trattamento con docetaxel in associazione con Aneustat porta a una potente inibizione delle metastasi in un modello di xenotrapianto derivato dal paziente di carcinoma prostatico avanzato

Soggetti Terapia del cancro Cancro alla prostata Astratto Sfondo: Il docetaxel usato per il trattamento di prima linea del carcinoma prostatico avanzato (PCa) è solo marginalmente efficace. In precedenza abbiamo dimostrato, usando il modello metastatico di xenotrapianto PCa derivato dal paziente capsula subrenale LTL-313H, che il docetaxel combinato con Aneustat (OMN54), un terapeutico multivalente di origine vegetale, ha portato a una marcata inibizione sinergica della crescita tumorale.