Ricerca cellulare (Febbraio 2020)

Espressione di sviluppo di Cyclin H e Cdk7 in zebrafish: il ruolo essenziale di Cyclin H durante lo sviluppo iniziale dell'embrione

Espressione di sviluppo di Cyclin H e Cdk7 in zebrafish: il ruolo essenziale di Cyclin H durante lo sviluppo iniziale dell'embrione

Astratto La chinasi 7 ciclina-dipendente (Cdk7) è la subunità catalitica della chinasi metazoan-attivante il Cdk (CAK). L'attivazione di Cdk7 richiede la sua associazione con una subunità regolatrice, Cyclin H. Sebbene il complesso Cdk7 / Cyclin H sia stato implicato nella regolazione dell'RNA polimerasi in diverse specie, la precisa funzione dei loro ortologi nel pesce zebra non è stata completamente chiarita. In

Il Wnt5a derivato da monociti regola la linfangiogenesi infiammatoria

Il Wnt5a derivato da monociti regola la linfangiogenesi infiammatoria

Soggetti Segnalazione cellulare Infiammazione linfangiogenesi Monociti e macrofagi Caro editore, La ricerca linfatica indica un campo di scoperta esplosiva negli ultimi anni 1, 2, 3 . La rete linfatica penetra nella maggior parte dei tessuti del corpo e la sua disfunzione è stata riscontrata in un ampio spettro di disturbi dall'infiammazione alla metastasi del cancro e al rigetto del trapianto.

Un miRNA di herpesvirus umano attenua la segnalazione di interferone e contribuisce al mantenimento della latenza virale prendendo di mira IKKɛ

Un miRNA di herpesvirus umano attenua la segnalazione di interferone e contribuisce al mantenimento della latenza virale prendendo di mira IKKɛ

Soggetti Virus dell'herpes Trasduzione del segnale Astratto La segnalazione dell'interferone di tipo I (IFN) è la risposta principale che media l'immunità innata antivirale. La trascrizione IFN dipende dall'attivazione dei fattori di trascrizione IRF3 / IRF7 e NF-κB. Molte proteine ​​virali hanno dimostrato di essere in grado di interferire con la segnalazione IFN per facilitare l'evasione dalla risposta immunitaria innata dell'ospite. Qui,

L'ossido nitrico sopprime l'attivazione dell'inflammasoma NLRP3 e protegge dallo shock settico indotto da LPS

L'ossido nitrico sopprime l'attivazione dell'inflammasoma NLRP3 e protegge dallo shock settico indotto da LPS

Soggetti Segnalazione cellulare inflammasome Farmacologia Sepsi Astratto Gli inflammasomi sono complessi multiproteici che innescano l'attivazione della caspasi-1 e la maturazione dell'interleuchina-1β (IL-1β), ma la regolazione di questi complessi rimane scarsamente caratterizzata. Qui mostriamo che l'ossido nitrico (NO) ha inibito la formazione di pirocptosomi ASC mediata da NLRP3, l'attivazione di caspasi-1 e la secrezione di IL-1β nelle cellule mieloidi sia da topi che da umani. N

Ruolo dei fattori di trascrizione Arabidopsis thaliana NAC ANAC019 e ANAC055 nella regolazione delle risposte di difesa segnalate dall'acido jasmonico

Ruolo dei fattori di trascrizione Arabidopsis thaliana NAC ANAC019 e ANAC055 nella regolazione delle risposte di difesa segnalate dall'acido jasmonico

Astratto L'acido jasmonico (JA) è un importante fitoormone che regola le risposte di difesa delle piante contro l'attacco degli erbivori, le infezioni patogene e le ferite meccaniche. In questo rapporto, abbiamo fornito prove biochimiche e genetiche per dimostrare che le proteine ​​della famiglia NAC Arabidopsis thaliana ANAC019 e ANAC055 potrebbero funzionare come attivatori di trascrizione per regolare l'espressione dei geni di difesa indotta da JA. Il

Il sito planare per la legatura del substrato determina la specificità dei trasportatori di nichel / cobalto di tipo ECF

Il sito planare per la legatura del substrato determina la specificità dei trasportatori di nichel / cobalto di tipo ECF

Soggetti Biologia strutturale trasportatori Astratto I trasportatori del fattore di accoppiamento energetico (ECF) sono complessi proteici multi-subunità che mediano l'assorbimento di ioni e vitamine del metallo di transizione in circa il 50% dei procarioti, inclusi batteri e archei. Gli studi biologici e strutturali si sono concentrati sui trasportatori ECF per le vitamine, ma il meccanismo molecolare con cui i sistemi ECF trasportano ioni metallici dall'ambiente rimane sconosciuto.

La morte cellulare indotta da HIV-1 Vpr nella schizosaccharomyces pombe ricorda l'apoptosi

La morte cellulare indotta da HIV-1 Vpr nella schizosaccharomyces pombe ricorda l'apoptosi

Astratto Vpr del virus dell'immunodeficienza umana di tipo 1 (HIV-1) induce la morte cellulare nelle cellule di lievito di mammiferi e di fissione, suggerendo che la Vpr può influenzare un processo cellulare conservato. Non è chiaro, tuttavia, se la morte delle cellule di lievito indotta da Vpr imita l'apoptosi mediata da Vpr nelle cellule di mammifero.

P2RX7 sensibilizza l'adesione leucocitaria-endoteliale Mac-1 / ICAM-1-dipendente e promuove il danno neurovascolare durante l'encefalopatia settica

P2RX7 sensibilizza l'adesione leucocitaria-endoteliale Mac-1 / ICAM-1-dipendente e promuove il danno neurovascolare durante l'encefalopatia settica

Soggetti Adesione cellulare Segnalazione cellulare encefalopatia terapeutica Astratto L'encefalopatia settica (SE) è un fattore critico che determina la mortalità per sepsi. È noto che l'infiammazione vascolare è coinvolta nella SE, ma gli eventi molecolari che portano allo sviluppo dell'encefalopatia rimangono poco chiari. Us

L'attivazione delle proteasi della superficie cellulare favorisce la necroptosi, l'infiammazione e la migrazione cellulare

L'attivazione delle proteasi della superficie cellulare favorisce la necroptosi, l'infiammazione e la migrazione cellulare

Soggetti Migrazione cellulare Infiammazione necroptosi Le proteasi Astratto La necroptosi è una morte cellulare programmata, indipendente dalla caspasi che è morfologicamente simile alla necrosi. La necroptosi indotta da TNF è mediata da proteine ​​chinasi che interagiscono con i recettori, RIP1 e RIP3, e dal dominio della chinasi di lineage mista (MLKL). Dopo

Derivazione e caratterizzazione di nuove linee di cellule staminali embrionali umane cinesi con cariotipi normali e anormali

Derivazione e caratterizzazione di nuove linee di cellule staminali embrionali umane cinesi con cariotipi normali e anormali

Questo studio è stato progettato per studiare un metodo efficace per la derivazione di cellule staminali embrionali umane (hESC) da embrioni di scarsa qualità scartati da laboratori di fecondazione in vitro (IVF). Embrioni di scarsa qualità sono stati donati dal centro di fecondazione in vitro il giorno 3 e coltivati ​​in un terreno di blastocisti per 2 giorni, quindi in un terreno di coltura ottimale per blastocisti per altri 2 giorni. Le ma

Induzione significativa di cellule staminali embrionali (ES) che si differenziano in epatociti funzionali

Induzione significativa di cellule staminali embrionali (ES) che si differenziano in epatociti funzionali

Le cellule ES sono cellule staminali pluripotenti che possono diventare molte cellule differenziate sia in vivo che in vitro . È stato indicato che le cellule ES di topo potrebbero differenziarsi in epatociti funzionali sotto diversi tipi di trattamenti nelle colture e dopo i trapianti. Queste pubblicazioni precedenti ci hanno incoraggiato a utilizzare le cellule ES umane per derivare epatociti umani funzionali per una potenziale terapia clinica in futuro.

I miRNA dell'herpesvirus umano colpiscono statisticamente preferenzialmente i geni ospiti coinvolti nella segnalazione cellulare e nei percorsi di adesione / giunzione

I miRNA dell'herpesvirus umano colpiscono statisticamente preferenzialmente i geni ospiti coinvolti nella segnalazione cellulare e nei percorsi di adesione / giunzione

Caro editore, I microRNA (miRNA) sono piccoli RNA non codificanti che svolgono ruoli chiave nella regolazione dei principali processi biologici nelle piante e negli animali. Ricerche recenti hanno rivelato che i virus codificano anche i loro miRNA 1 . Finora sono stati segnalati novantacinque miRNA virali umani maturi, ottantacinque dei quali sono codificati da cinque grandi herpesvirus umani a doppio filamento di DNA, tra cui citomegalovirus umano (HCMV), virus di Epstein-Barr (EBV), virus dell'herpes simplex 1 ( HSV-1), HSV-2 e herpesvirus associato al sarcoma di Kaposi (KSHV) 2

Il complesso adattatore AP-3 è necessario per la funzione vacuolare in Arabidopsis

Il complesso adattatore AP-3 è necessario per la funzione vacuolare in Arabidopsis

Soggetti Biochimica Traffico di proteine ​​nelle piante Astratto Il traffico subcellulare è necessario per una moltitudine di funzioni nelle cellule eucariotiche. Implica la regolamentazione dello smistamento delle merci, la formazione di vescicole, il traffico e i processi di fusione a più livelli. I co

Seduzione di astrociti nel lato oscuro

Seduzione di astrociti nel lato oscuro

Soggetti astrociti Segnalazione cellulare microglia Disordini neurologici Dopo una lesione e una malattia del sistema nervoso centrale (SNC), le cellule locali chiamate astrociti rispondono con diversi cambiamenti molecolari le cui conseguenze funzionali sono state comprese in modo incompleto. Un'analisi genomica e sperimentale combinata mostra che le microglia attivate classicamente, che sono cellule immunitarie innate residenti nel tessuto neurale del SNC, rilasciano molecole che portano gli astrociti in uno stato neurotossico, sollevando importanti domande sulle potenziali funzioni adatt

Ricostruzione della superficie oculare con cellule staminali limbali sospese erogate da cerotto a membrana amniotica fissata senza sutura

Ricostruzione della superficie oculare con cellule staminali limbali sospese erogate da cerotto a membrana amniotica fissata senza sutura

L'epitelio corneale è importante per mantenere l'integrità oculare e la funzione visiva. Per la carenza totale di cellule staminali limbiche (LSCD), è necessaria una terapia cellulare perché la fonte cellulare di epitelio corneale è scomparsa. In uno studio precedente, abbiamo progettato una tecnica senza suture, usando un anello di polimetilmetacrilato e un sigillante di fibrina, per fissare il cerotto di membrana amniotica sulla superficie oculare dei conigli. In

Il neuropeptide segnala una risposta proteica mitocondriale non autonoma delle cellule

Il neuropeptide segnala una risposta proteica mitocondriale non autonoma delle cellule

Soggetti Mitocondri Neuroscienze molecolari Ripiegamento proteico Segnalazione di stress Astratto I neuroni hanno un ruolo centrale nel coordinamento sistemico della risposta proteica spiegata mitocondriale (UPR mt ) e nella modulazione cellulare non autonoma della longevità. Tuttavia, il meccanismo attraverso il quale il sistema nervoso rileva lo stress mitocondriale e comunica ai tessuti distali per indurre UPR mt rimane poco chiaro.

Le proteine ​​del trasposone di DNA domestico mediano il controllo del retrotrasposone

Le proteine ​​del trasposone di DNA domestico mediano il controllo del retrotrasposone

Il genoma del pombe di Schizosaccharomyces , come quelli di molti eucarioti, contiene una serie di sequenze ripetibili retrotrasposibili. Gli elementi pombe , chiamati Tf1 (trasposizione del lievito di fissione 1) e Tf2 possiedono ripetizioni terminali lunghe (LTR) e appartengono alla famiglia zingara di retrotrasposoni 1

The mitokine quest (ion)

The mitokine quest (ion)

Soggetti Mitocondri Circuiti neurali Segnalazione di stress Le cellule e gli organismi si adattano alla disfunzione mitocondriale attivando la risposta proteica spiegata mitocondriale (UPR mt ), che è regolata dalla comunicazione mitocondriale-nucleare; e l'attivazione UPR mt può anche essere trasmessa tra diversi tipi di cellule suggerendo un ruolo nella coordinazione dei tessuti.

La regione catalitica e il dominio PEST di PTPN18 regolano distintamente i codici a barre di fosforilazione e ubiquitinazione di HER2

La regione catalitica e il dominio PEST di PTPN18 regolano distintamente i codici a barre di fosforilazione e ubiquitinazione di HER2

Soggetti Biologia molecolare La fosforilazione Biologia strutturale ubiquitinazione Astratto Il codice a barre per la fosforilazione della tirosina codificato in C-terminus di HER2 e la sua ubiquitinazione regolano diverse funzioni di HER2. PTPN18 è stato riportato come fosfatasi HER2; tuttavia, l'esatto meccanismo con cui definisce la segnalazione HER2 non è del tutto chiaro.

TREM2 abilita la clearance β dell'amiloide da parte della microglia

TREM2 abilita la clearance β dell'amiloide da parte della microglia

Soggetti Il morbo di Alzheimer Segnalazione cellulare Immunità innata microglia In un recente articolo pubblicato su Cell , Wang et al . riportare che la carenza del recettore scatenante espressa sulle cellule mieloidi 2 (TREM2) aumenta l'accumulo di β amiloide e la perdita neuronale in un modello murino di malattia di Alzheimer.

Un circuito di feedback positivo miR-130a-YAP promuove la dimensione degli organi e la tumorigenesi

Un circuito di feedback positivo miR-130a-YAP promuove la dimensione degli organi e la tumorigenesi

Soggetti Segnalazione cellulare miRNA oncogenesi Astratto La determinazione della dimensione dell'organo è uno dei misteri irrisolti più intriganti della biologia. L'attivazione aberrante del principale effettore e co-attivatore della trascrizione YAP nella via dell'ippopotamo provoca un drastico allargamento degli organi nello sviluppo e sta alla base della tumorigenesi in molti tumori umani.

CONFINI DELL'ORGANO LATERALE DOMINIO fattori di trascrizione formazione diretta del callo nella rigenerazione di Arabidopsis

CONFINI DELL'ORGANO LATERALE DOMINIO fattori di trascrizione formazione diretta del callo nella rigenerazione di Arabidopsis

Soggetti auxina Segnalazione cellulare Rigenerazione delle piante Elementi normativi trascrizionali Astratto La straordinaria capacità di rigenerazione di tessuti o organi di piante in condizioni di coltura ha subito una vasta pratica per decenni. La fase iniziale della rigenerazione in vitro delle piante comporta spesso l'induzione di una massa cellulare pluripotente chiamata callo, che è guidata dall'auxina fitoormone e avviene attraverso un percorso di sviluppo radicale.

Collegamento di SOX10 a un fenotipo di resistenza a crescita lenta

Collegamento di SOX10 a un fenotipo di resistenza a crescita lenta

Soggetti Resistenza terapeutica al cancro Melanoma Le cellule di melanoma BRAF V600E a ciclo lento sono notoriamente resistenti alla chemioterapia standard o alla terapia mirata, ma il meccanismo sottostante rimane sfuggente. Ora un nuovo studio svela questo mistero e offre nuove intuizioni sullo sviluppo di interventi terapeutici più efficaci.

Il silenziamento epigenetico del microRNA-149 nei fibroblasti associati al cancro media la segnalazione della prostaglandina E2 / interleuchina-6 nel microambiente tumorale

Il silenziamento epigenetico del microRNA-149 nei fibroblasti associati al cancro media la segnalazione della prostaglandina E2 / interleuchina-6 nel microambiente tumorale

Soggetti Epigenetica del cancro Segnalazione cellulare Tumore gastrico miRNA Astratto L'inizio e la crescita del tumore dipendono dal suo microambiente in cui i fibroblasti associati al cancro (CAF) nello stroma tumorale svolgono un ruolo importante. Le vie del segnale della prostaglandina E2 (PGE2) e dell'interleuchina (IL) -6 sono coinvolte nella diafonia tra tumore e cellule stromali

NudC regola la dinamica dell'actina e la ciliogenesi stabilizzando la cofilina 1

NudC regola la dinamica dell'actina e la ciliogenesi stabilizzando la cofilina 1

Soggetti actina Segnalazione cellulare Ciliogenesis Astratto Dati emergenti indicano che la dinamica dell'actina è associata alla ciliogenesi. Tuttavia, il meccanismo sottostante rimane poco chiaro. Qui troviamo che il gene di distribuzione nucleare C (NudC), un co-chaperone Hsp90, è necessario per l'organizzazione e la dinamica dell'actina.

Un approccio funzionale su larga scala per scoprire geni e percorsi umani in Drosophila

Un approccio funzionale su larga scala per scoprire geni e percorsi umani in Drosophila

Astratto Dimostriamo la fattibilità di eseguire uno schermo sistematico per le funzioni geniche umane in Drosophila testando la loro capacità di indurre fenotipi di sovraespressione. Sono state stabilite oltre 1 500 linee di mosca transgeniche corrispondenti a 236 geni umani. In tutto, 51 linee sono in grado di suscitare un fenotipo suggerendo che i geni umani sono funzionali.

La carente sintesi di acidi grassi plastidici innesca la morte cellulare modulando le specie di ossigeno reattivo mitocondriale

La carente sintesi di acidi grassi plastidici innesca la morte cellulare modulando le specie di ossigeno reattivo mitocondriale

Soggetti Morte cellulare Segnalazione cellulare cloroplasti Mitocondri Astratto La morte cellulare programmata (PCD) è di fondamentale importanza per lo sviluppo e la difesa di animali e piante. Nelle piante, una forma ben nota di PCD è la risposta ipersensibile (HR) innescata da agenti patogeni, che comporta la generazione di specie reattive dell'ossigeno (ROS) e altre molecole di segnalazione.

Induzione dell'entosi mediante espressione epiteliale della caderina

Induzione dell'entosi mediante espressione epiteliale della caderina

Soggetti Cancro al seno cadherins Entosis Astratto L'ingorgo cellulare in genere colpisce le cellule morte o morenti per la clearance dai tessuti metazoi. Tuttavia, recenti prove dimostrano che anche le cellule vive possono essere prese di mira e che l'ingorgo può causare la morte cellulare.

MiR-223 e miR-142 attenuano la proliferazione delle cellule ematopoietiche e miR-223 regola positivamente miR-142 attraverso le isoforme LMO2 e CEBP-β

MiR-223 e miR-142 attenuano la proliferazione delle cellule ematopoietiche e miR-223 regola positivamente miR-142 attraverso le isoforme LMO2 e CEBP-β

Soggetti Proliferazione cellulare Regolazione genica emopoiesi miRNA Astratto miR-142 e miR-223 sono stati identificati come microRNA specifici ematopoietici. miR-223 ha funzioni cruciali nello sviluppo del lignaggio mieloide. Tuttavia, la funzione di miR-142 rimane poco chiara. In questo studio, abbiamo scoperto che sia miR-142 che miR-223 hanno attenuato la proliferazione delle cellule ematopoietiche e che l'espressione di miR-142 up-miR-223 regolata attraverso le isoforme LMO2-L / -S e CEBP-β.

PABPN1 chiude i siti poli (A) alternativi

PABPN1 chiude i siti poli (A) alternativi

Soggetti Regolazione genica Proteine ​​leganti l'RNA Metabolismo dell'RNA Sebbene trascurato per molti anni, la scissione alternativa e la poliadenilazione (APA) stanno ora emergendo come un importante meccanismo di regolazione genica. Un recente studio identifica la proteina 1 (PABPN1) che lega poli (A), un fattore generale di poliadenilazione, come soppressore di siti alternativi di poli (A). L&

Autofagia e malattie umane

Autofagia e malattie umane

Soggetti L'autofagia Malattie Astratto L'autofagia è un importante processo degradativo intracellulare che fornisce materiali citoplasmatici al lisosoma per la degradazione. Dalla scoperta dei geni correlati all'autofagia ( Atg ) negli anni '90, c'è stata una proliferazione di studi sui ruoli fisiologici e patologici dell'autofagia in una varietà di modelli knockout autofagici. T

Cardiotrophin 1 stimola il rimodellamento miogenico e vascolare benefico del cuore

Cardiotrophin 1 stimola il rimodellamento miogenico e vascolare benefico del cuore

Soggetti Terapia biologica cardiomiopatie Le citochine Astratto Il cuore postnatale si adatta allo stress e al sovraccarico attraverso la crescita ipertrofica, un processo che può essere patologico o benefico (ipertrofia fisiologica). L'ipertrofia fisiologica migliora le prestazioni cardiache in soggetti sani e malati, ma i meccanismi che propagano questo adattamento favorevole rimangono scarsamente definiti.

La mutazione di C. elegans demethylase spr-5 estende la longevità transgenerazionale

La mutazione di C. elegans demethylase spr-5 estende la longevità transgenerazionale

Soggetti Invecchiamento Segnalazione cellulare Mutazione Astratto Le proprietà organiche complesse come la longevità possono essere trasmesse attraverso le generazioni da fattori non genetici. Qui dimostriamo che la cancellazione dell'istone C. elegans H3 lisina 4 dimetil (H3K4me2) demetilasi, spr-5 , provoca un aumento transgenerazionale della durata della vita.

Fotoconversione di Lysotracker Red ad una molecola fluorescente verde

Fotoconversione di Lysotracker Red ad una molecola fluorescente verde

Caro editore: Lysotracker Red DND-99 (Invitrogen-Molecular Probes) è un fluoroforo sotto forma di una struttura ad anello multi-pirrolo coniugata contenente un'ammina debolmente basica che si accumula selettivamente in compartimenti acidi e presenta fluorescenza rossa (eccitazione: 577 nm, emissione: 590 nm ) (Figura 1A).

La degradazione della ligasi mediata da SCFSlmb E3 di Expanded è inibita dalla via dell'ippopotamo in Drosophila

La degradazione della ligasi mediata da SCFSlmb E3 di Expanded è inibita dalla via dell'ippopotamo in Drosophila

Soggetti Segnalazione cellulare Sviluppo Segnalazione HIPPO Astratto La deregolamentazione della via dell'ippopotamo evolutivamente conservata è stata implicata nello sviluppo anormale degli animali e in diversi tipi di cancro. Un meccanismo di regolazione del percorso dell'ippopotamo si ottiene controllando la stabilità dei suoi componenti regolatori.

Trasferimento nucleare di cellule staminali mesenchimali suine fetali e isolamento di cellule staminali embrionali simili a blastocisti clonate

Trasferimento nucleare di cellule staminali mesenchimali suine fetali e isolamento di cellule staminali embrionali simili a blastocisti clonate

Il presente studio è stato condotto per stabilire una linea di cellule staminali mesenchimali (MSC) dal midollo osseo fetale suino e confrontare l'efficienza del trasferimento nucleare utilizzando cellule staminali mesenchimali fetali suine (pFMSC), fibroblasti fetali suini (pFF) e fibroblasti della cute dell'orecchio suino ( pESF) rispettivamente tre tipi di cellule donatrici, oltre a esplorare inizialmente la possibilità di isolamento e coltura di ESCs simili a blastocisti clonate.

La carenza del fattore 45 di frammentazione del DNA provoca una ridotta apoptosi degli ovociti in risposta alla doxorubicina

La carenza del fattore 45 di frammentazione del DNA provoca una ridotta apoptosi degli ovociti in risposta alla doxorubicina

Caro editore: L'apoptosi svolge un ruolo di primo piano nello sviluppo ovarico e nella funzione 1, 2, 3, 4 . Durante lo sviluppo del follicolo, la stragrande maggioranza dei follicoli subisce atresia a seguito dell'apoptosi dell'ovocita costituente o delle cellule follicolari o di entrambi, non riuscendo a completare il processo di maturazione

Superare la barriera della cromatina per terminare la resezione

Superare la barriera della cromatina per terminare la resezione

Soggetti Rimodellamento della cromatina Danno e riparazione del DNA La riparazione delle rotture a doppio filamento mediante ricombinazione omologa richiede la riparazione delle rotture a doppio filamento mediante ricombinazione omologa richiede la resezione 5′-3 ′ delle estremità del DNA per creare code di DNA a 3 filamenti singoli. Seb

Poesia grassa: un regno per PPARγ

Poesia grassa: un regno per PPARγ

Astratto Il tessuto adiposo non è una massa cellulare inerte che contribuisce solo alla conservazione del grasso, ma un insieme sofisticato di componenti cellulari con funzioni altamente specializzate e complesse. Oltre a gestire la più importante riserva di energia del corpo, secerne una moltitudine di proteine ​​solubili chiamate adipokine, che hanno effetti benefici o, in alternativa, deleteri sull'omeostasi di tutto il corpo. L

Interferenza microambientale del metabolismo regola la chemiosensibilità

Interferenza microambientale del metabolismo regola la chemiosensibilità

Soggetti Metabolismo del cancro Microambiente tumorale Resistenza terapeutica al cancro Gli interferoni Il microambiente tumorale è riconosciuto come un regolatore critico della progressione del cancro e stanno emergendo anche diversi ruoli per il microambiente nella modulazione della risposta all'intervento terapeutico.

Addomesticamento dei macrofagi e attivazione delle cellule microgliali mediante microRNA-124

Addomesticamento dei macrofagi e attivazione delle cellule microgliali mediante microRNA-124

Soggetti Biologia cellulare I macrofagi Cellule microgliali miRNA Le cellule microgliali provengono dal lignaggio mieloide e sono le uniche cellule ematopoietiche residenti nel sistema nervoso centrale (SNC). Popolano il sistema nervoso centrale durante lo sviluppo e si trovano in tutto il sistema nervoso centrale

Una sequenza unica nella regione normativa del terminale N controlla la localizzazione nucleare di KLF8 cooperando con le dita di zinco del terminale C

Una sequenza unica nella regione normativa del terminale N controlla la localizzazione nucleare di KLF8 cooperando con le dita di zinco del terminale C

Astratto Il fattore di trascrizione del fattore 8 (KLF8) simile a Krüppel svolge un ruolo critico nella progressione del ciclo cellulare, nella trasformazione oncogenica, nella transizione epiteliale e mesenchimale e nell'invasione. Tuttavia, i suoi segnali di localizzazione nucleare (NLS) non sono stati identificati.

Ridefinire l'organizzazione modulare del complesso mediatore di base

Ridefinire l'organizzazione modulare del complesso mediatore di base

Soggetti Biologia strutturale Trascrizione Astratto Il complesso del mediatore svolge un ruolo essenziale nella regolazione della trascrizione eucariotica. Il mediatore di base di Saccharomyces cerevisiae comprende 21 subunità, organizzate in moduli Testa, Medio e Coda. In precedenza, il modulo Head era assegnato a un dominio denso distinto alla base e i moduli Middle e Tail erano identificati per formare una struttura stretta sopra il modulo Head, che apparentemente contraddiceva i risultati di molti studi biochimici e funzionali.

CTTN (EMS1): un oncogene che contribuisce alla metastasi del carcinoma esofageo a cellule squamose

CTTN (EMS1): un oncogene che contribuisce alla metastasi del carcinoma esofageo a cellule squamose

I proto-oncogeni sono frequentemente attivati ​​dall'amplificazione genomica. La caratterizzazione di geni con un numero maggiore di copie e la conseguente sovraespressione nei tessuti tumorali possono facilitare l'identificazione di oncogeni specifici del tumore. Il carcinoma esofageo è un tumore comune in tutto il mondo e il carcinoma esofageo a cellule squamose (ESCC) è il tipo più diffuso in Cina. Nell&

Gli anni della scimmia

Gli anni della scimmia

Soggetti Cellule staminali embrionali Ricerca genetica Il fatto che i mammiferi siano diploidi costituisce una barriera per comprendere rapidamente la funzione dei geni non codificanti e codificanti nel genoma. Di recente, Yang et al . ha riportato una derivata riuscita delle cellule staminali embrionali aploidi di scimmia dai partenoti, che forniscono una piattaforma efficace per lo studio della funzione genica dei mammiferi e consentono lo screening genetico inverso dei geni per fenotipi recessivi nelle scimmie

Basi molecolari per il riconoscimento CENP-N del nucleosoma CENP-A sul cinetocoro umano

Basi molecolari per il riconoscimento CENP-N del nucleosoma CENP-A sul cinetocoro umano

Soggetti cinetocori nucleosomi Reti di interazione proteina-proteina Caro editore, Il riconoscimento della cromatina contenente CENP-A da parte di CENP-N è un passaggio fondamentale nell'assemblaggio del cinetocoro funzionale al centromero per consentire una segregazione cromosomica accurata durante la divisione cellulare 1, 2 .

Profilazione dell'espressione genica di cluster simili a isole differenziate dalle cellule staminali pancreatiche di ratto in vitro

Profilazione dell'espressione genica di cluster simili a isole differenziate dalle cellule staminali pancreatiche di ratto in vitro

La tecnologia dei microarray sta diventando uno dei metodi più produttivi utilizzati per chiarire la complessa interdipendenza presente nei sistemi biologici. Questa tecnologia può essere utilizzata per confrontare le cellule della natura con le cellule differenziate dalle cellule staminali per identificare le differenze molecolari tra di loro.

Identificazione e caratterizzazione di fosfodiesterasi che degradano specificamente GMP-AMP 3′3′-ciclico

Identificazione e caratterizzazione di fosfodiesterasi che degradano specificamente GMP-AMP 3′3′-ciclico

Soggetti enzimi Astratto I dinucleotidi ciclici agiscono come secondi messaggeri intracellulari, modulando una varietà di attività cellulari tra cui l'attivazione immunitaria innata. Sebbene siano state identificate fosfodiesterasi (PDE) idrolizzanti c-di-GMP e c-di-AMP, non sono stati segnalati PDE per cGAMP.

Identificazione della ferritina caricata con ferro come mitogeno essenziale per la proliferazione cellulare e lo sviluppo postembrionale in Drosophila

Identificazione della ferritina caricata con ferro come mitogeno essenziale per la proliferazione cellulare e lo sviluppo postembrionale in Drosophila

Soggetti Proliferazione cellulare embriogenesi L'omeostasi metalloproteine Astratto Le cellule animali richiedono segnali estrinseci per la crescita, la proliferazione e la sopravvivenza. La propagazione delle cellule discali immaginali della Drosophila in vitro , ad esempio, richiede l'integrazione di estratto di mosca, la cui composizione rimane in gran parte indefinita

L'analisi genomica integrata identifica l'asse di biosintesi JAK / STAT-MYC deregolata nella leucemia aggressiva a cellule NK

L'analisi genomica integrata identifica l'asse di biosintesi JAK / STAT-MYC deregolata nella leucemia aggressiva a cellule NK

Soggetti Terapia del cancro Segnalazione cellulare Leucemia La fosforilazione Astratto La leucemia aggressiva a cellule NK (ANKL) è una rara forma di neoplasia a cellule NK che è più diffusa tra le persone dell'Asia e dell'America centrale e meridionale. I pazienti di solito muoiono entro giorni o mesi, anche dopo aver ricevuto una pronta gestione terapeutica. Q

Il trasferimento del siero convalescente in topi in gravidanza previene l'infezione da virus Zika e la microcefalia nella prole

Il trasferimento del siero convalescente in topi in gravidanza previene l'infezione da virus Zika e la microcefalia nella prole

Soggetti Terapia biologica Morte cellulare e risposta immunitaria Disturbi neurologici pediatrici Infezione virale Caro editore, Il virus Zika (ZIKV) si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo in oltre 60 paesi. Vi è una crescente preoccupazione per l'associazione tra infezione da ZIKV e casi devastanti di casi di microcefalia fetale e neonatale 1 .

BRCA1 influenza la metilazione globale del DNA attraverso la regolazione di DNMT1

BRCA1 influenza la metilazione globale del DNA attraverso la regolazione di DNMT1

Soggetti Cancro al seno Metilazione del DNA Regolazione genica imprinting Astratto L'ipometilazione globale del DNA nelle isole CpG unita all'ipermetilazione locale è un segno distintivo per il cancro al seno, ma il meccanismo alla base di questo cambiamento rimane sfuggente. In questo studio, abbiamo dimostrato che DNMT1 , che codifica per un enzima di mantenimento della metilazione, è un bersaglio trascrizionale di BRCA1.

La proteina F-box AFB4 svolge un ruolo cruciale nella crescita delle piante, nello sviluppo e nell'immunità innata

La proteina F-box AFB4 svolge un ruolo cruciale nella crescita delle piante, nello sviluppo e nell'immunità innata

Soggetti Biologia cellulare Sviluppo delle piante Immunità alle piante Caro editore, La proteina F-box 4 (AFB4) di segnalazione di auxina codificata da At4g24390 condivide una significativa somiglianza di sequenza con il recettore delle auxine TIR1. In questo studio, abbiamo usato una combinazione di approcci fisiologici, molecolari e genetici per caratterizzare una linea di inserimento del T-DNA (accessione GABI-KAT n .

L'endocitosi di FcαR dipende dalla clatrina e dalla dinamina, ma non è richiesto il suo dominio citoplasmatico

L'endocitosi di FcαR dipende dalla clatrina e dalla dinamina, ma non è richiesto il suo dominio citoplasmatico

Astratto FcαR, il recettore Fc per IgA, è essenziale per le risposte immunitarie mediate da IgA. Precedenti studi hanno dimostrato che i complessi immunitari di IgA e IgA possono essere rapidamente endocitati dall'FcαR. Tuttavia, il meccanismo sottostante rimane poco chiaro. Qui, abbiamo studiato la via endocitica dell'FcαR nella linea cellulare monocitica, U937, che esprime naturalmente l'FcαR e nelle cellule dell'ovaio di criceto cinese (CHO), COS-7 e Hela trasfettate. Usa

Regolazione del destino delle cellule staminali embrionali da parte dei proteoglicani eparan solfati

Regolazione del destino delle cellule staminali embrionali da parte dei proteoglicani eparan solfati

Le cellule staminali embrionali pluripotenti (ESC) sono strumenti preziosi per comprendere i processi di sviluppo e hanno un enorme potenziale clinico se il loro impegno nel lignaggio può essere strettamente controllato. L'uso di fattori di crescita esogeni è attualmente impiegato come mezzo per controllare la crescita e la differenziazione dell'ESC che hanno anche dimostrato di influenzare la pluripotenza.

La proteina 1 (PCBP1) legante poli (C) media la degradazione delle pulizie della segnalazione antivirale mitocondriale (MAVS)

La proteina 1 (PCBP1) legante poli (C) media la degradazione delle pulizie della segnalazione antivirale mitocondriale (MAVS)

Astratto La segnalazione antivirale mitocondriale (MAVS) è un adattatore chiave nell'immunità innata antivirale cellulare. Abbiamo precedentemente identificato la proteina 2 (PCBP2) legante poli (C) come inibitore del feedback del MAVS che ne facilita la degradazione dopo l'infezione virale, ma poco si sa circa il potenziale regolatorio della proteina 1 legante poli (C) (PCBP1), che ricorda molto PCBP2.

L'ATPase p97 si associa all'AEA1 per regolare le dimensioni degli endosomi precoci

L'ATPase p97 si associa all'AEA1 per regolare le dimensioni degli endosomi precoci

Astratto L'AAA (ATPase associato a varie attività cellulari) ATPase p97 agisce su diverse proteine ​​di substrato per partecipare a vari processi cellulari come la fusione della membrana e la degradazione associata al reticolo endoplasmatico (ERAD). Nella fusione su membrana, si pensa che p97 funzioni in analogia con la relativa ATPase NSF (proteina di fusione sensibile alla N -etilmaleimide), che promuove la fusione della membrana disassemblando un complesso SNARE. In

Struttura cristallina del complesso Ego1-Ego2-Ego3 e il suo ruolo nel promuovere la segnalazione TORC1 dipendente da Rag GTPase

Struttura cristallina del complesso Ego1-Ego2-Ego3 e il suo ruolo nel promuovere la segnalazione TORC1 dipendente da Rag GTPase

Soggetti Piccoli GTPasi Biologia strutturale Segnalazione TOR Astratto L'obiettivo del complesso rapamicina 1 (TORC1) integra vari segnali ormonali e nutritivi per regolare la crescita, la proliferazione e la differenziazione delle cellule. L'attivazione dipendente dall'amminoacido di TORC1 è mediata dal complesso EGO di lievito (EGOC) costituito da Gtr1, Gtr2, Ego1 ed Ego3.

Microscopia a super risoluzione di localizzazione bayesiana guidata da singole molecole vive

Microscopia a super risoluzione di localizzazione bayesiana guidata da singole molecole vive

Soggetti Inferenza bayesiana Microscopia a super risoluzione Caro editore, Molte attuali tecniche microscopiche di super risoluzione (SR) 1, 2, 3, 4, 5, 6 sono state applicate con successo alla dinamica cellulare dell'immagine nelle cellule viventi, ma le loro applicazioni sono rimaste tecnicamente impegnative

La fosforilazione di Vangl2 indotta da Wnt è necessaria dose-dipendente per la polarità delle cellule planari nello sviluppo dei mammiferi

La fosforilazione di Vangl2 indotta da Wnt è necessaria dose-dipendente per la polarità delle cellule planari nello sviluppo dei mammiferi

Soggetti Polarità cellulare Segnalazione cellulare morfogenesi La fosforilazione Astratto La polarità cellulare planare (PCP) è un meccanismo essenziale conservato in modo evolutivo che fornisce informazioni direzionali per controllare e coordinare il comportamento cellulare e dei tessuti polarizzati durante lo sviluppo embrionale. L

Rivisitati gli effetti anticancro della vitamina C.

Rivisitati gli effetti anticancro della vitamina C.

Soggetti Terapia del cancro Morte cellulare Farmacologia clinica La vitamina C fu inizialmente suggerita di avere proprietà antitumorali negli anni '30 e da allora è stata oggetto di controversie. Nonostante le ripetute segnalazioni di tossicità selettiva per le cellule tumorali indotta dal trattamento con alte dosi di vitamina C in vitro e in modelli murini, il meccanismo d'azione è rimasto sfuggente. Yu

Targeting genetico ereditario con gRNA / Cas9 nei ratti

Targeting genetico ereditario con gRNA / Cas9 nei ratti

Soggetti Targeting genico genomica Ratto Caro editore, Il ratto è un modello animale preferito in molte applicazioni di ricerca, in particolare negli studi fisiologici, comportamentali e traslazionali 1 . Sebbene le cellule staminali embrionali di ratto (ES) siano state isolate con successo 2, 3 , l'approccio di targeting genico basato su cellule di ratto ES non è stato ampiamente adottato a causa delle difficoltà tecniche nella manipolazione di queste cellule. I

Sintetasi di leucil-tRNA: doppio dovere nel rilevamento di aminoacidi

Sintetasi di leucil-tRNA: doppio dovere nel rilevamento di aminoacidi

Soggetti ligases Segnalazione TOR L'articolo originale è stato pubblicato il 24 aprile 2012 A causa di un errore di produzione da parte della redazione, questo momento saliente della ricerca, originariamente pubblicato nel numero di agosto di Cell Research ( 22 : 1207-1209. Doi: 10.1038 / cr.2012.

Cellule staminali pluripotenti indotte da cellule staminali neurali del topo e piccole cellule epiteliali intestinali da composti di piccole molecole

Cellule staminali pluripotenti indotte da cellule staminali neurali del topo e piccole cellule epiteliali intestinali da composti di piccole molecole

Soggetti Cellule staminali neurali Cellule staminali pluripotenti Riprogrammare Intestino tenue Astratto Recentemente, abbiamo riportato un approccio chimico per generare cellule staminali pluripotenti dai fibroblasti di topo. Tuttavia, resta da dimostrare se le cellule staminali pluripotenti indotte chimicamente (CiPSC) possano essere derivate da altri tipi di cellule

L'acido salicilico lega NPR3 e NPR4 per regolare le risposte di difesa dipendenti da NPR1

L'acido salicilico lega NPR3 e NPR4 per regolare le risposte di difesa dipendenti da NPR1

Soggetti Immunologia delle piante Segnalazione dell'impianto L'acido salicilico (SA) è ampiamente riconosciuto come un attore chiave nell'immunità delle piante. Mentre diverse proteine ​​sono state precedentemente identificate come obiettivi diretti di SA, i meccanismi di segnalazione della difesa delle piante mediati da SA rimangono poco chiari. Il d

L'upregolazione di Flk-1 da parte di bFGF attraverso il percorso ERK è essenziale per la promozione mediata da VEGF della proliferazione delle cellule staminali neurali

L'upregolazione di Flk-1 da parte di bFGF attraverso il percorso ERK è essenziale per la promozione mediata da VEGF della proliferazione delle cellule staminali neurali

Astratto Le cellule staminali neuronali (NSC) costituiscono la base cellulare per lo sviluppo del cervello embrionale e la neurogenesi. Il processo è regolato dalla nicchia NSC, comprese le cellule vicine come le cellule vascolari e gliali. Poiché sia ​​le cellule vascolari che quelle gliali secernono il fattore di crescita endoteliale vascolare (VEGF) e il fattore di crescita dei fibroblasti di base (bFGF), abbiamo valutato l'effetto di VEGF e bFGF sulla proliferazione di NSC utilizzando NSC quasi omogenei che erano differenziati dalle cellule staminali embrionali di topo. Il s

ISG15 regola l'immunità IFN-γ nella malattia micobatterica umana

ISG15 regola l'immunità IFN-γ nella malattia micobatterica umana

Soggetti Immunità adattativa Infezione batterica Regolazione genica nelle cellule immunitarie L'interferone gamma (IFN-γ) è cruciale per l'immunità contro diversi agenti patogeni a causa dei suoi ampi effetti sui molteplici bracci del sistema immunitario. La regolamentazione dell'immunità IFN-γ è di grande interesse per la ricerca e l'attività pratica per la scoperta di farmaci. Nuove

Dove le conversioni del destino cellulare incontrano la filosofia cinese

Dove le conversioni del destino cellulare incontrano la filosofia cinese

Soggetti Biologia cellulare Riprogrammare L'evidenza accumulata indica che la transizione mesenchimale-epiteliale (MET) e la transizione epiteliale-mesenchimale (EMT) sono meccanismi di base per la conversione del destino cellulare e possono aiutarci a comprendere sia i processi fisiologici che patologici come lo sviluppo e la carcinogenesi

Le deacetilasi dell'istone di classe I sono le principali decrotonilasi dell'istone: prove della funzione critica e ampia della crotonilazione dell'istone nella trascrizione

Le deacetilasi dell'istone di classe I sono le principali decrotonilasi dell'istone: prove della funzione critica e ampia della crotonilazione dell'istone nella trascrizione

Soggetti Segnalazione cellulare idrolasi Modifiche post-traduzionali Trascrizione Astratto Recenti studi sugli enzimi e le proteine ​​del lettore per la crotonilazione dell'istone supportano una funzione della crotonilazione dell'istone nella trascrizione. Tuttavia, gli enzimi responsabili della decrotonilazione dell'istone (HDCR) rimangono scarsamente definiti. In

La sovraespressione di Ras1CA nella ghiandola della seta posteriore migliora la resa della seta

La sovraespressione di Ras1CA nella ghiandola della seta posteriore migliora la resa della seta

Soggetti Entomologia Ingegneria genetica Ibridazione genetica Traduzione Una rettifica di questo articolo è stata pubblicata il 02 giugno 2011 Astratto La sericoltura è stata notevolmente migliorata applicando tecniche di allevamento ibrido al baco da seta domestico, Bombyx mori , ma ha raggiunto un plateau negli ultimi decenni.

Il controverso ruolo dei sirtuine nella tumorigenesi - SIRT7 si unisce al dibattito

Il controverso ruolo dei sirtuine nella tumorigenesi - SIRT7 si unisce al dibattito

Soggetti Epigenetica del cancro oncogenesi I sirtuine sono deacetilasi dipendenti dal NAD che vengono conservate dal lievito ai mammiferi. Un nuovo rapporto fa luce sulla funzione di SIRT7, il membro meno compreso della famiglia Sirtuin identificando la sua attività deacetilasi H3K18 specifica del locus e collegandola al mantenimento della trasformazione cellulare nelle neoplasie.

Risposta digitale nelle cellule T: essere o non essere

Risposta digitale nelle cellule T: essere o non essere

Soggetti Segnalazione cellulare Immunità cellulare Le citochine Cellule T. Un recente studio pubblicato su Immunità mostra che gli antigeni stranieri suscitano risposte a cellule T quasi nulla e che un singolo antigene è sufficiente per innescare questa secrezione di citochine digitali. Le cellule di mammiferi avvertono gli stimoli extracellulari attraverso i recettori della superficie cellulare. I

Le cellule staminali embrionali aploidi partenogenetiche producono topi fertili

Le cellule staminali embrionali aploidi partenogenetiche producono topi fertili

Soggetti Cellule staminali embrionali pluripotenza Caro editore, Gli ovociti anomali sono una delle principali cause di insufficienza riproduttiva e limitano anche l'efficienza della riproduzione assistita 1 . La generazione di ovociti funzionali mediante differenziazione delle cellule staminali pluripotenti 2 o la coltura in vitro delle creste genitali embrionali 3 non è stata ancora raggiunta.

Guidare il destino delle cellule endoteliali vascolari dei progenitori del cuore umano Isl1 + multipotenti con mRNA modificato VEGF

Guidare il destino delle cellule endoteliali vascolari dei progenitori del cuore umano Isl1 + multipotenti con mRNA modificato VEGF

Soggetti Biologia cardiovascolare Biologia dello sviluppo RNA Astratto Famiglie distinte di progenitori cardiaci multipotenti svolgono un ruolo centrale nella generazione di diversi lignaggi cardiaci, muscolari lisci e delle cellule endoteliali durante la cardiogenesi dei mammiferi. L'identificazione di segnali paracrini precisi che guidano la decisione del destino cellulare di questi progenitori multipotenti e lo sviluppo di nuovi approcci per fornire questi segnali in vivo , sono passi fondamentali verso lo sblocco del loro potenziale terapeutico rigenerativo

Gametogenesi in un piatto

Gametogenesi in un piatto

Soggetti Cellule staminali pluripotenti indotte I recenti progressi nel campo delle cellule staminali pluripotenti indotte (iPSC) nonché l'istituzione dell'isolamento delle cellule staminali germinali e le metodologie di coltura possono fornire una piattaforma in vitro per lo studio dello sviluppo fisiologico e patologico del gamete umano e aprire nuove strade per la sostituzione delle cellule trattamento personalizzato di infertilità.

Presentazione di antigeni mitocondriali: PINK1, Parkin e MDV rubano lo spettacolo

Presentazione di antigeni mitocondriali: PINK1, Parkin e MDV rubano lo spettacolo

Soggetti autoimmunità Morte cellulare e risposta immunitaria Segnalazione cellulare morbo di Parkinson In un recente articolo pubblicato su Cell , Matheoud et al . ha dimostrato che, in risposta allo stress cellulare, gli autoantigeni possono essere estratti dai mitocondri attraverso vescicole di origine mitocondriale e presentati sulla superficie cellulare per innescare una risposta immunitaria; questo percorso, chiamato presentazione dell'antigene mitocondriale (MitAP), è represso da PINK1 e Parkin.

I nanocarrier cationici inducono la necrosi cellulare attraverso la compromissione del Na + / K + -ATPase e causano una risposta infiammatoria

I nanocarrier cationici inducono la necrosi cellulare attraverso la compromissione del Na + / K + -ATPase e causano una risposta infiammatoria

Soggetti biomateriali Morte cellulare e risposta immunitaria Segnalazione cellulare Consegna farmaci Astratto I nanocarrier con cariche superficiali positive sono noti per la loro tossicità che ha limitato le loro applicazioni cliniche. Il meccanismo alla base della loro tossicità, come l'induzione della risposta infiammatoria, rimane in gran parte sconosciuto.

Discussione incrociata tra calcio-calmodulina e ossido nitrico nella segnalazione dell'acido abscisico nelle foglie delle piante di mais

Discussione incrociata tra calcio-calmodulina e ossido nitrico nella segnalazione dell'acido abscisico nelle foglie delle piante di mais

Astratto Utilizzando approcci farmacologici e biochimici, sono state studiate le vie di segnalazione tra perossido di idrogeno (H 2 O 2 ), calcio (Ca 2+ ) -calmodulina (CaM) e ossido nitrico (NO) nella difesa antiossidante indotta dall'acido absisico (ABA) foglie di piante di mais ( Zea mays L.)

Struttura cristallina del criptocromo di mammifero in complesso con un piccolo concorrente molecolare della sua ubiquitina ligasi

Struttura cristallina del criptocromo di mammifero in complesso con un piccolo concorrente molecolare della sua ubiquitina ligasi

Soggetti Ritmo circadiano che segnala peptidi e proteine Biologia strutturale Ligasi di ubiquitina Caro editore, Le flavoproteine ​​di criptocromo (CRY) sono componenti critici dell'orologio circadiano molecolare dei mammiferi, che opera attraverso un circuito di retroazione autoregolamentazione di trascrizione-traduzione 1 . In

Il fattore di scambio di nucleotidi della guanina Net1 facilita la specifica dei destini delle cellule dorsali negli embrioni di pesce zebra promuovendo l'attivazione materna della β-catenina

Il fattore di scambio di nucleotidi della guanina Net1 facilita la specifica dei destini delle cellule dorsali negli embrioni di pesce zebra promuovendo l'attivazione materna della β-catenina

Soggetti Segnalazione cellulare embriogenesi La fosforilazione Trascrizione Astratto La segnalazione di Wnt / β-catenina è essenziale per l'inizio del pattern dorsale-ventrale durante l'embriogenesi dei vertebrati. La β-catenina materna si accumula nei nuclei marginali dorsali durante le fasi di scissione, ma i suoi geni bersaglio critici essenziali per la dorsalizzazione rimangono silenti fino alla transizione di metà blastula (MBT). Qu

Organizzazione strutturale di un ficobilisoma intatto e sua associazione con il fotosistema II

Organizzazione strutturale di un ficobilisoma intatto e sua associazione con il fotosistema II

Soggetti Biologia strutturale batterica Batteriologia cloroplasti Astratto I ficobilisomi (PBS) sono antenne per la raccolta della luce che trasferiscono energia ai centri di reazione fotosintetici nei cianobatteri e nelle alghe rosse. I PBS sono complessi supermolecolari composti da ficobiliproteine ​​(PBP) che portano cromofori per l'assorbimento di energia e proteine ​​di collegamento. Sebben

Riprogrammazione della pluripotenza: ripristino graduale del paesaggio epigenetico

Riprogrammazione della pluripotenza: ripristino graduale del paesaggio epigenetico

Soggetti L'epigenetica pluripotenza Riprogrammare Astratto Nel 2006, il "muro è caduto" che ha limitato la conversione sperimentale di cellule differenziate nello stato pluripotente. In un rapporto di riferimento, il gruppo di Shinya Yamanaka ha descritto che una manciata di fattori di trascrizione (Oct4, Sox2, Klf4 e c-Myc) possono convertire una cellula differenziata in pluripotenza nel corso di alcune settimane, riprogrammandoli in uno stelo pluripotente indotto ( iPS) celle.

Nuova funzione della perforina nella regolazione negativa dell'attivazione delle cellule T CD4 + influenzando la segnalazione del calcio

Nuova funzione della perforina nella regolazione negativa dell'attivazione delle cellule T CD4 + influenzando la segnalazione del calcio

Astratto La perforina è una proteina che forma i pori, impegnata principalmente nella mediazione della morte delle cellule T bersaglio ed è impiegata dai linfociti T citotossici (CTL) e dalle cellule natural killer. Tuttavia, non è chiaro se giochi anche un ruolo nella funzione convenzionale delle cellule T CD4 + . Q

Approfondimenti strutturali sulla famiglia TRIM di ubiquitina E3 ligasi

Approfondimenti strutturali sulla famiglia TRIM di ubiquitina E3 ligasi

Soggetti Biologia strutturale Ligasi di ubiquitina Caro editore, Le proteine ​​TRIM svolgono un ruolo importante in una vasta gamma di processi biologici, tra cui proliferazione cellulare, differenziazione, sviluppo, apoptosi, oncogenesi e immunità innata 1, 2 . Le regioni N-terminali di tutte le proteine ​​TRIM contengono un dominio finger RING seguito da uno o due domini B-box e un dominio coil-coil (CCD). Il domi

Def definisce una via nucleolare conservata che porta la p53 a una degradazione indipendente dal proteasoma

Def definisce una via nucleolare conservata che porta la p53 a una degradazione indipendente dal proteasoma

Soggetti organogenesi proteasoma Trascrizione Astratto il ricambio proteico della p53 attraverso la via dell'ubiquitinazione è un meccanismo vitale nella regolazione della sua attività trascrizionale; tuttavia, poco si sa circa il turnover di p53 attraverso percorsi indipendenti dal proteasoma.

MRG-1 è richiesto per l'integrità genomica nelle cellule germinali di Caenorhabditis elegans

MRG-1 è richiesto per l'integrità genomica nelle cellule germinali di Caenorhabditis elegans

Soggetti L'apoptosi Caenorhabditis elegans Danno e riparazione del DNA Meiosi Astratto Durante la divisione cellulare meiotica, per mantenere l'integrità genomica, la cui perdita porta ad apoptosi o difetti meiotici è necessaria una corretta sinapsi cromosomica e un'accurata riparazione delle rotture del doppio filamento di DNA (DSB).

L'attivazione optogenetica dei neuroni del raphe dorsale salva i deficit sociali autistici nei topi knockout Shank3

L'attivazione optogenetica dei neuroni del raphe dorsale salva i deficit sociali autistici nei topi knockout Shank3

Soggetti Disturbi dello spettro autistico brainstem optogenetics Comportamento sociale Caro editore, Un'interazione sociale compromessa è uno dei sintomi principali del disturbo dello spettro autistico (ASD) 1 . Tuttavia, l'eziologia e i meccanismi del circuito neurale sottostanti a questi disturbi comportamentali non sono ben compresi 2 .

Individuazione dei fattori di trascrizione cooperativa combinando i dati ChIP-chip e i dati knockout

Individuazione dei fattori di trascrizione cooperativa combinando i dati ChIP-chip e i dati knockout

Soggetti Immunoprecipitazione di cromatina Fattori di trascrizione Caro editore, Le reti di regolazione trascrizionale eucariotica sono estremamente complesse. Di solito, più fattori di trascrizione (TF) si legano alla regione del promotore di un gene e cooperano per controllare con precisione l'espressione genica.

Le risposte infiammatorie intestinali indotte dalla chemioterapia sono mediate dalla secrezione esosomiale di DNA a doppio filamento tramite l'attivazione dell'inflammasoma AIM2

Le risposte infiammatorie intestinali indotte dalla chemioterapia sono mediate dalla secrezione esosomiale di DNA a doppio filamento tramite l'attivazione dell'inflammasoma AIM2

Soggetti Effetti collaterali Chemioterapia inflammasome Malattie intestinali Astratto È noto che le chemioterapie inducono grave tossicità per il tratto gastrointestinale, ma il meccanismo sottostante rimane poco chiaro. Questo studio considera l'agente citotossico ampiamente applicato irinotecan (CPT-11) come agente rappresentativo e dimostra che il trattamento induce un rilascio massiccio di DNA a doppio filamento dall'intestino che rappresenta la tossicità intestinale che limita la dose del composto. I

Una proteina di dominio EAL e AMP ciclico contribuiscono all'interazione tra i due sistemi di rilevamento del quorum in Escherichia coli

Una proteina di dominio EAL e AMP ciclico contribuiscono all'interazione tra i due sistemi di rilevamento del quorum in Escherichia coli

Astratto Il quorum sensing (QS) è un processo di comunicazione cellula-cellula batterica mediante il quale i batteri comunicano usando segnali extracellulari chiamati autoinduttori. Sono stati identificati due sistemi QS in Escherichia coli K-12, incluso un sistema QS 2 intatto che è stimolato dal complesso ciclico della proteina del recettore (CRP) AMP (cAMP) e un sistema QS parziale 1 che consiste in SdiA (soppressore di inibitore della divisione cellulare) che risponde ai segnali generati da altre specie microbiche.

L'abbattimento dell'espressione genica di Nanog da parte del siRNA influenza la differenziazione dei cardiomiociti nella cellula P19

L'abbattimento dell'espressione genica di Nanog da parte del siRNA influenza la differenziazione dei cardiomiociti nella cellula P19

Obiettivo: il nanog è un fattore trascrizionale e svolge un ruolo chiave per mantenere il rinnovamento e la pluripotenza delle cellule staminali embrionali (ES). L'espressione genica dei nanog down-regolatori avvia la differenziazione delle cellule ES. Questo studio è stato progettato per inibire l'espressione del gene nanog mediante il nuovo frammento di siRNA e analizzarne l'effetto sulla formazione del corpo embrionale e sulla differenziazione dei cardiomiociti nelle cellule P19.

Il "filamento di DNA immortale" esiste nelle cellule staminali "immortali"?

Il "filamento di DNA immortale" esiste nelle cellule staminali "immortali"?

Le cellule staminali funzionano per generare cellule differenziate e, allo stesso tempo, vengono mantenute come cellule "immortali" attraverso l'auto-rinnovamento. L'evidenza accumulata indica che le cellule staminali adulte possono essere il precursore più comune per i tumori nel tessuto mammifero adulto 1 e questo concetto sta guadagnando un supporto crescente 2, 3 .

Struttura dell'eterotrimero PP2A-dipendente da Ca2 + e approfondimenti sulla defosforilazione di Cdc6

Struttura dell'eterotrimero PP2A-dipendente da Ca2 + e approfondimenti sulla defosforilazione di Cdc6

Soggetti Divisione cellulare Biologia strutturale Astratto La famiglia B ″ / PR72 della proteina fosfatasi 2A (PP2A) è un'importante famiglia PP2A coinvolta in diversi processi cellulari e regolata in modo univoco dal legame del calcio con la subunità regolatoria. La subunità PR70 in questa famiglia interagisce con il controllo 6 della divisione cellulare (Cdc6), un regolatore del ciclo cellulare importante per il controllo della replicazione del DNA. Qui

Le modulazioni dell'autoacetilazione di hMOF da parte di SIRT1 regolano il reclutamento e le attività di hMOF sulla cromatina

Le modulazioni dell'autoacetilazione di hMOF da parte di SIRT1 regolano il reclutamento e le attività di hMOF sulla cromatina

Soggetti acetilazione nucleosomi Modifiche post-traduzionali Astratto Un'ampia varietà di regolatori ed enzimi nucleari sono sottoposti all'acetilazione del residuo di lisina, che regola diversi aspetti delle funzioni proteiche. L'istone acetiltransferasi della famiglia MYST, ortologo umano del MOF (hMOF), svolge un ruolo fondamentale nell'attivazione della trascrizione mediante nucleosomia acetilante H4K16.

Un nuovo vantaggio per la sorveglianza immunitaria da parte del sistema neurale

Un nuovo vantaggio per la sorveglianza immunitaria da parte del sistema neurale

Soggetti Segnalazione cellulare Sorveglianza immunologica Neuroimmunologia Un recente articolo pubblicato su Nature dimostra una multiforme relazione tra cellule gliali enteriche (EGC), epitelio intestinale e ILC3, attraverso il rilascio di fattori neurotrofici da parte dell'EGC, un gruppo di leganti strutturalmente correlati all'interno della superfamiglia TGF-β di molecole di segnalazione e IL- 22 prodotto da ILC3.

Le licenze e l'esecuzione dell'adipogenesi sono legate in modo disparato alla proliferazione cellulare

Le licenze e l'esecuzione dell'adipogenesi sono legate in modo disparato alla proliferazione cellulare

Astratto Il coordinamento della differenziazione e proliferazione cellulare è una questione chiave nel processo di sviluppo di organismi multicellulari e cellule staminali. Qui forniamo prove che l'istituzione della differenziazione degli adipociti delle cellule 3T3-L1 richiede due processi: la concessione in licenza di un programma di espressione genica adipogenesi all'interno di un particolare stadio di arresto della crescita, cioè lo stadio di inibizione del contatto, e quindi l'esecuzione di questo programma in modo indipendente dal ciclo cellulare, mediante il quale i progenito

Il protooncogene Fra-1 regola l'espressione di IL-6 nei macrofagi e promuove la generazione di macrofagi M2d

Il protooncogene Fra-1 regola l'espressione di IL-6 nei macrofagi e promuove la generazione di macrofagi M2d

Soggetti Regolazione genica interleuchine I macrofagi Proteine ​​oncogene Astratto Il microambiente tumorale (TME) svolge un ruolo di primo piano nella crescita delle cellule tumorali. Come principale componente infiammatoria della TME, i macrofagi M2d vengono educati dalla TME in modo tale da assumere un ruolo immunosoppressivo che promuove la metastasi e la progressione del tumore. Fr

Migrazione microgliale mediata dal rilascio di ATP indotto da ATP da lisosomi

Migrazione microgliale mediata dal rilascio di ATP indotto da ATP da lisosomi

Soggetti Migrazione cellulare esocitosi lisosomi microglia Astratto Le microglia sono cellule altamente mobili che agiscono come la principale forma di difesa immunitaria attiva nel sistema nervoso centrale. Attratti da fattori rilasciati da cellule danneggiate, le microglia vengono reclutate verso il sito danneggiato o infetto, dove sono coinvolte nelle risposte degenerative e rigenerative e nella clearance fagocitotica dei detriti cellulari

Struttura dimerica dell'uracile: il simulatore di protoni UraA fornisce approfondimenti meccanicistici sui trasportatori SLC4 / 23/26

Struttura dimerica dell'uracile: il simulatore di protoni UraA fornisce approfondimenti meccanicistici sui trasportatori SLC4 / 23/26

Soggetti Proteine ​​di membrana Conformazione molecolare Biologia strutturale Astratto Escherichia coli uracil: il simulatore di protoni UraA è un membro prototipo della famiglia nucleobase / ascorbate transporter (NAT) o nucleobase / cation symporter 2 (NCS2), che corrisponde alla famiglia di portatori di soluti umani SLC23. Ura

Derivazione senza xeno e cultura delle cellule staminali embrionali umane: stato attuale, problemi e sfide

Derivazione senza xeno e cultura delle cellule staminali embrionali umane: stato attuale, problemi e sfide

Astratto Le cellule staminali embrionali umane (hESC) non solo promettono molto bene nel trattamento delle malattie degenerative, ma forniscono anche uno strumento prezioso per gli studi sullo sviluppo. Tuttavia, le applicazioni cliniche di hESC sono attualmente limitate dalla xeno-contaminazione durante la derivazione e la propagazione in vitro di queste cellule