Diario polimerico (Febbraio 2020)

Sintesi di poli (acido acrilico) ben definiti a 3 e 6 bracci tramite ATRP di metil acrilato e idrolisi di poli (metil acrilato) a 3 e 6 bracci

Sintesi di poli (acido acrilico) ben definiti a 3 e 6 bracci tramite ATRP di metil acrilato e idrolisi di poli (metil acrilato) a 3 e 6 bracci

Soggetti Sintesi polimerica polimeri Astratto I poli (metil acrilato) s (PMA a 3 bracci) e i PMA a 6 bracci sono stati sintetizzati mediante polimerizzazione radicalica a trasferimento di atomo (ATRP) con 1, 3, 5-tris (bromometil) -2, 4, 6-trimetilbenzene e hexakis (bromometil) benzene come iniziatori, CuBr come catalizzatore e tris [2- (dimetilammino) etil] ammina (Me 6 TREN) come ligando in 2-propanolo

Polimerizzazione in situ di polimeri PVDF-HEMA: membrane elettrofilate con flusso migliorato e proprietà antivegetative per la filtrazione dell'acqua

Polimerizzazione in situ di polimeri PVDF-HEMA: membrane elettrofilate con flusso migliorato e proprietà antivegetative per la filtrazione dell'acqua

Soggetti Meccanismi di polimerizzazione polimeri Astratto La polimerizzazione in situ di poli (vinilidene fluoruro) (PVDF) con idrossietilmetacrilato (HEMA) seguita da elettrospinning è stata impiegata per preparare membrane nanofibrose elettrofilate (ENM), denominate PVDF-PHEMA-ENM. Dopo la polimerizzazione è stata osservata una maggiore idrofilia degli ENM.

Un utilizzo di gradienti di campo magnetico quasi statico interno / esterno: fenomeno di trasporto e imaging a risonanza magnetica di polimeri solidi

Un utilizzo di gradienti di campo magnetico quasi statico interno / esterno: fenomeno di trasporto e imaging a risonanza magnetica di polimeri solidi

Soggetti Polimeri coniugati Spettroscopia NMR Astratto Vengono discusse due applicazioni di gradienti di campo magnetico quasi statico nella spettroscopia di risonanza magnetica nucleare. La prima applicazione è il trasporto conforme nel polimero coniugato π quasi ordinato, poli (4-metiltiazolo-2, 5-diile).

Un polimero fotosensibile di tipo negativo basato su poli (naftilene etere), un reticolatore e un generatore fotoacido con bassa costante dielettrica

Un polimero fotosensibile di tipo negativo basato su poli (naftilene etere), un reticolatore e un generatore fotoacido con bassa costante dielettrica

Astratto Un nuovo polimero fotosensibile termicamente stabile a funzionamento negativo basato su poli (naftilene etere), un reticolante hexa (metossimetil) melammina e un generatore fotoacido (5-propilsolfonil-ossimino-5 H -tiofen-2-ilidene) - (2 -methylphenyl) acetonitrile. Il poli (naftilene etere) è stato preparato mediante la polimerizzazione dell'accoppiamento ossidativo di 4, 4′-bis (1-naftilossi) -2, 2′-dimetilbifenile. Que

Sintesi chimica ed elettrochimica di resina anilina solfuro reticolata

Sintesi chimica ed elettrochimica di resina anilina solfuro reticolata

Soggetti Elettrochimica Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto È stata utilizzata una strategia per controllare la reticolazione della polianilina (PANi) per consentire la sintesi di copolimeri conduttivi ad alto peso molecolare. La resina di anilina solfuro (ASR) è stata sintetizzata dalla reazione di anilina e solfuro di dicloruro.

Trasferimento di idrogenazione di chetoni catalizzati da polimeri a stella di rutenio-microgel armati con PEG: spazio di reazione con microgel-core per catalisi attiva, versatile e riciclabile

Trasferimento di idrogenazione di chetoni catalizzati da polimeri a stella di rutenio-microgel armati con PEG: spazio di reazione con microgel-core per catalisi attiva, versatile e riciclabile

Soggetti Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto Per il trasferimento dell'idrogenazione dei chetoni sono stati utilizzati catalizzatori polimerici a stella di microgel con nucleo in poli (etilenglicole) (PEG) con nucleo in microgel-core. I catalizzatori stellari (Ru (II) -PEG Star) sono stati sintetizzati in una sola pentola mediante polimerizzazione radicale vivente catalizzata da rutenio di poli (etilenglicole) metil etere metacrilato (PEGMA) e una reazione di collegamento sequenziale con etilenglicole dimetacrilato ( 1 ) e difenilfosfinostirene ( 2 )

Progettazione e fabbricazione di un nuovo elastomero poliestere termoplastico

Progettazione e fabbricazione di un nuovo elastomero poliestere termoplastico

Astratto Sono stati sviluppati due nuovi elastomeri di poliestere termoplastico (TPEE). Uno è una lega di TPEE e SBC (copolimero a blocchi di stirene). Presenta un set a bassa compressione (Cs), un'elevata morbidezza e un'elevata adesività a PS (polistirene), ABS (acrilonitrile-butadiene-copolimero), PC (policarbonato), ecc.

L'influenza delle posizioni dell'etere di arilene e dei sostituenti fenilici sulle proprietà fisiche dei polimeri fluorurati funzionali

L'influenza delle posizioni dell'etere di arilene e dei sostituenti fenilici sulle proprietà fisiche dei polimeri fluorurati funzionali

Soggetti Proprietà meccaniche Sintesi polimerica Astratto Proponiamo quattro tipi di polimeri di poli (arilene etere) (PAE) con notevole stabilità termica ed elevata trasmittanza ottica. I PAE sono stati sintetizzati mediante spostamento nucleofilo mediante polimerizzazione su un monomero bisfluoro 2-trifluorometilico attivato per reagire con i bisfenoli.

Cristallizzazione e degradazione idrolitica / termica di una nuova miscela stereocomplessabile di poli (L -2-idrossibutirrato) e poli (D -2-idrossibutirrato)

Cristallizzazione e degradazione idrolitica / termica di una nuova miscela stereocomplessabile di poli (L -2-idrossibutirrato) e poli (D -2-idrossibutirrato)

Soggetti biopolimeri Astratto Il tasso di crescita radiale massimo delle sferuliti della nuova miscela stereocomplexable di poli (L -2-idrossibutirrato) (P (L-2HB)) e poli (D -2-idrossibutirrato) (P (D -2HB)) è stato osservato sostanzialmente superiore a quelli di P puro (L-2HB) e P (D -2HB). Il tasso di degradazione idrolitica della miscela P (L-2HB) / P (D -2HB) tracciata dalla gravimetria e dalla cromatografia a permeazione di gel era significativamente inferiore rispetto a quelli di P (L-2HB) e P (D -2HB) puri; ciò indicava che la miscela aveva una maggiore resistenza alla degradazione idro

Comportamento di rilassamento 1H-NMR a stato solido per polveri di reattore in polietilene ad altissimo peso molecolare con diverse morfologie

Comportamento di rilassamento 1H-NMR a stato solido per polveri di reattore in polietilene ad altissimo peso molecolare con diverse morfologie

Soggetti Meccanismi di polimerizzazione polimeri NMR a stato solido Astratto Sono stati confrontati i comportamenti di rilassamento di diverse polveri di reattori commerciali in polietilene ad altissimo peso molecolare (UHMW-PE). La morfologia superficiale e interna di queste polveri era caratterizzata da osservazioni al microscopio elettronico a scansione e trasmissione

Microgel core / shell auto-oscillanti: effetto di un nanoshell reticolato sull'oscillazione autonoma del core

Microgel core / shell auto-oscillanti: effetto di un nanoshell reticolato sull'oscillazione autonoma del core

Soggetti Gel e idrogel nanoparticelle Meccanismi di polimerizzazione Astratto Abbiamo riportato gli effetti dei nanoshell reticolati che coprono i microgel auto-oscillanti sui loro comportamenti oscillatori. Abbiamo effettuato la polimerizzazione per precipitazione con seme di derivati ​​di acrilamide sostituiti con N usando microgel preformati e auto-oscillanti come core. I

Dipendenza dallo spessore del cambiamento di bagnabilità della superficie mediante nanoschede polimeriche fotoreattive

Dipendenza dallo spessore del cambiamento di bagnabilità della superficie mediante nanoschede polimeriche fotoreattive

Astratto Questo documento descrive la modifica della superficie fotochimica di un substrato solido usando un nanoscheda polimerica fotoreattiva. Una neo- pentilmetacrilammide- co- difilmetacrilammide (p ( n PMA / PhMA)), che è stata segnalata per formare un monostrato stabile, è stata trasferita su un substrato solido usando la tecnica Langmuir-Blodgett (LB).

Sintesi Di Resine Fenoliche Alcossilate Che Contengono Un Gruppo Acetilico E Loro Funzionalizzazione Di Reazione Di Grignard

Sintesi Di Resine Fenoliche Alcossilate Che Contengono Un Gruppo Acetilico E Loro Funzionalizzazione Di Reazione Di Grignard

Astratto Abbiamo sintetizzato con successo resine fenoliche contenenti gruppo acetile come nuovi polimeri reattivi. La condensa di addizione di 2, 4, 6-trimetossiacetofenone (1) con una quantità equimolare di formaldeide catalizzata da 12mol / L HCl aq. ha proceduto in modo omogeneo senza reazioni collaterali per dare il polimero 3 ( M n 4800, M w / M n 1, 3) con una resa del 32%.

Romanzo poli (esterimide) contenente un tipo push-pull Azobenzene sintesi-sintesi, caratterizzazione e proprietà ottiche

Romanzo poli (esterimide) contenente un tipo push-pull Azobenzene sintesi-sintesi, caratterizzazione e proprietà ottiche

Astratto In questo articolo vengono presentati nuovi poli (esterimide) con cromofori di azobenzene attaccati come gruppo laterale. I polimeri differiscono nei sostituenti nelle porzioni di azobenzene e nella concentrazione di cromoforo. Gli azopolimeri sono stati ottenuti con un approccio sintetico in due fasi

Struttura eterogenea su scala nanometrica del poliacrilonitrile-co-butadiene con diverse mobilità molecolari analizzata dal tempo di rilassamento spin-spin

Struttura eterogenea su scala nanometrica del poliacrilonitrile-co-butadiene con diverse mobilità molecolari analizzata dal tempo di rilassamento spin-spin

Soggetti Spettroscopia NMR Sintesi polimerica Astratto Per identificare componenti con diversi tempi di rilassamento spin-spin, T 2 , negli spettri di risonanza magnetica nucleare a protoni di impulsi a eco solida ( 1 H-NMR) di gomme acrilonitrile (AN) –butadiene grezzo (NBR) con cinque diversi contenuti AN, abbiamo ha cercato di comprendere la disomogeneità nei grezzi NBR in termini di microstrutture e mobilità molecolare. I

Cristallizzazione isotermica di miscele di poli (L-lattide) e poli (butilene adipato) cristalline / cristalline

Cristallizzazione isotermica di miscele di poli (L-lattide) e poli (butilene adipato) cristalline / cristalline

Soggetti polimeri Astratto La cinetica di cristallizzazione isotermica, la morfologia e il comportamento alla fusione di poli (L-lattide) e poli (butilene adipato) (PLLA / PBA) miscele cristalline / cristalline sono state studiate nelle regioni ad alta e bassa temperatura usando la calorimetria a scansione differenziale (DSC) e microscopia ottica polarizzata (POM)

Proprietà optoelettroniche e formazione di nanostrutture di polimeri coniugati σ

Proprietà optoelettroniche e formazione di nanostrutture di polimeri coniugati σ

Astratto Questo articolo esamina i recenti studi sulle proprietà optoelettroniche dei polimeri coniugati con σ e sulla formazione di nanostrutture basate su materiali polimerici mediante la tecnica della nanofabbricazione a singola particella. La correlazione quantitativa diretta è stata trovata tra la conformazione della spina dorsale dei polimeri coniugati con σ e la delocalizzazione dei portatori di carica lungo le loro spine dorsali coniugate mediante spettroscopia transitoria dei radicali ionici. La

Processo di sintesi verde di un nanocomposito poliuretano-argento avente superfici di biocidi

Processo di sintesi verde di un nanocomposito poliuretano-argento avente superfici di biocidi

Soggetti nanocompositi Sintesi polimerica Astratto Le nanoparticelle d'argento sono state preparate mediante irradiazione a microonde di una soluzione acquosa di nitrato d'argento (AgNO 3 ) in poli (glicole etilenico) (PEG) in assenza di altri prodotti chimici. Ottime nanoparticelle d'argento monodisperse, stabili e sferiche con 35 ± 5 nm di diametro sono state ottenute dopo 20 minuti di irradiazione a microonde a 120 ° C in presenza di PEG 2000.

Polimeri reticolati degradabili agli stimoli sintetizzati mediante polimerizzazione radicalica usando un reticolante rotaxano complementare alle dimensioni [3]

Polimeri reticolati degradabili agli stimoli sintetizzati mediante polimerizzazione radicalica usando un reticolante rotaxano complementare alle dimensioni [3]

Soggetti Sintesi polimerica Polimeri supramolecolari Astratto Polimeri reticolati degradabili agli stimoli sono stati sviluppati applicando sia il legame topologico che la complementarità dimensionale del rotaxano per reticolare le loro strutture. È stato preparato un reticolante a doppio rotaxane legante a gruppi vinilici [3] facendo reagire le estremità degli assi di pseudo [3] rotaxane di tipo etere di corona / etere di corona con un agente di calotta terminale sufficientemente voluminoso che era grande quanto la cavità di la ruota. La

Effetti dei sostituenti arilici nell'additivo N-acetil-α-deidroarylalanina naftil estere sulla variazione dell'indice di rifrazione fotoindotta del film di poli (metilmetacrilato)

Effetti dei sostituenti arilici nell'additivo N-acetil-α-deidroarylalanina naftil estere sulla variazione dell'indice di rifrazione fotoindotta del film di poli (metilmetacrilato)

Soggetti Fotochimica polimeri Astratto Gli effetti del sostituente arilico sulle variazioni dell'indice di rifrazione fotoindotto sono stati studiati con l'uso di film di poli (metilmetacrilato) (PMMA) drogati con ( Z ) - N -acetil-α-deidroarilalanina naftil esteri (( Z ) - 1 ). In seguito all'irradiazione con luce filtrata o non filtrata da Pyrex proveniente da una lampada al mercurio ad alta pressione, ( Z ) -1 è stata sottoposta a scissione eterolitica dell'estere C (= O) –O legame preferenzialmente sia in soluzione che in film di PMMA per ottenere una sostituzione con arilme

Effetto del trattamento superficiale sul riorientamento molecolare di cristalli liquidi stabilizzati ai polimeri drogati con oligotiofene

Effetto del trattamento superficiale sul riorientamento molecolare di cristalli liquidi stabilizzati ai polimeri drogati con oligotiofene

Soggetti Cristalli liquidi polimeri Astratto L'irradiazione di cristalli liquidi drogati con colorante (LC) con luce polarizzata linearmente porta al riorientamento molecolare, che manifesta proprietà funzionali per varie applicazioni ottiche non lineari (NLO). Sono stati esplorati progetti di materiali con soglie di intensità della luce più basse per il riorientamento molecolare e gli LC nematici sono stati una delle scelte più interessanti a causa delle elevate proprietà NLO. Qui

Sintesi e caratterizzazione di un polimero trasformabile collegato meccanicamente

Sintesi e caratterizzazione di un polimero trasformabile collegato meccanicamente

Soggetti Caratterizzazione dei polimeri Sintesi polimerica Astratto Un polimero trasformabile in forma in cui il componente ruota può muoversi liberamente lungo la catena dell'asse è stato sintetizzato e caratterizzato. Il poli lineare lineare (δ-valerolattone) legato al rotaxano è stato sintetizzato in un vaso mediante polimerizzazione ad apertura dell'anello iniziata da uno pseudo [2] rotse-di-ammonio / corona etere di tipo che possedeva due gruppi idrossilici inizianti su entrambi i componenti dell'asse e della ruota; questo è stato seguito da una reazione di chiusura con un volu

Accumulo selettivo di metalli delle terre rare e ioni di metalli pesanti da parte di un materiale ibrido inorganico a DNA

Accumulo selettivo di metalli delle terre rare e ioni di metalli pesanti da parte di un materiale ibrido inorganico a DNA

Soggetti biopolimeri Metalli e leghe Astratto Un film ibrido inorganico di DNA (film di DNA) è stato preparato miscelando il DNA e un reagente di accoppiamento silano, bis (trimetossisililpropil) ammina. Questo film di DNA può accumulare ioni di metalli pesanti in soluzione acquosa. Abbiamo dimostrato l'accumulo di metalli delle terre rare e di ioni di metalli pesanti usando perle di vetro immobilizzate con ibrido inorganico a DNA (perle di DNA), che sono state preparate rivestendo l'ibrido inorganico di DNA su perle di vetro.

Comportamento di micellizzazione di copolimeri asimmetrici a stella tipo miktoarm di tipo AA′B, dove A è poliisoprene e B è polistirene

Comportamento di micellizzazione di copolimeri asimmetrici a stella tipo miktoarm di tipo AA′B, dove A è poliisoprene e B è polistirene

Soggetti polimeri Autoassemblaggio Astratto I copolimeri asimmetrici a stella di tipo miktoarm del tipo AA′B, dove A e A ′ sono poliisopreni (PI) e B è polistirene deuterato (PS), sono stati sintetizzati mediante tecniche di vuoto polimerico anionico. Il loro comportamento di micellizzazione è stato studiato in n- decano, un solvente selettivo per i blocchi PI, e N, N- dimetilacetammide (DMA), selettivi per i blocchi PS. Util

Collegamento incrociato di copolimero innestato su silice colloidale e introduzione di Surface Amino Group

Collegamento incrociato di copolimero innestato su silice colloidale e introduzione di Surface Amino Group

Astratto Per ottenere silice modificata con polimero (diametro di 550 nm), è stato sintetizzato con successo il poli (glicidil metacrilato-co-metil metacrilato) con terminazione trimetossisilil con anello epossidico (per prevenire la formazione di gruppo carbossilico). Quindi, la reticolazione del copolimero innestato su silice è stata effettuata utilizzando etilendiammina o esametilendiammina di varie lunghezze di catena alchilica, e la stabilità delle particelle di silice reticolata è stata studiata in soluzione acquosa alcalina. La

Micelle Wormlike di hexaoxyethylene Decyl C10E6 e Tetradecyl C14E6 eteri contenenti n-dodecanolo

Micelle Wormlike di hexaoxyethylene Decyl C10E6 e Tetradecyl C14E6 eteri contenenti n-dodecanolo

Astratto Micelle a forma di verme formate con il tensioattivo esaossietilene decile C 10 E 6 e tetradecil C 14 E 6 eteri sono state studiate mediante esperimenti statici (SLS) e di dispersione della luce dinamica (DLS) per esaminare la variazione delle caratteristiche micellali con l'assunzione di n- dodecanolo

Valutazione delle proprietà chimico-fisiche dei nuovi film polimerici di nanocomposito di ossido di zinco-polianilina

Valutazione delle proprietà chimico-fisiche dei nuovi film polimerici di nanocomposito di ossido di zinco-polianilina

Soggetti Elettrochimica nanocompositi Caratterizzazione dei polimeri Meccanismi di polimerizzazione Astratto Recentemente, i nanocompositi a matrice polimerica sono diventati un'area di spicco della ricerca e dello sviluppo nell'ottica, nonché nelle applicazioni optoelettroniche, biomediche, elettriche ed elettroniche.

Auto-organizzazione di cristalli di carbonato a cono cavo mediante controllo molecolare con un polimero organico acido

Auto-organizzazione di cristalli di carbonato a cono cavo mediante controllo molecolare con un polimero organico acido

Soggetti polimeri Autoassemblaggio Astratto Morfologie a cono vuoto sono state formate su cristalli di carbonato di calcite, aragonite e vaterite attraverso il controllo molecolare con un polimero acido organico. Le forme coniche macroscopiche presentavano interni vuoti e consistevano in nanocristalli orientati mescolati con questo polimero organico o mesocristalli

L'evoluzione dei ragni dal notturno al diurno ha dato alle sete del ragno una resistenza meccanica contro l'irradiazione UV

L'evoluzione dei ragni dal notturno al diurno ha dato alle sete del ragno una resistenza meccanica contro l'irradiazione UV

Soggetti biopolimeri Evoluzione Proprietà meccaniche Astratto Durante la loro storia evolutiva, alcune specie di ragni sono cambiate da uno stile di vita notturno a uno diurno e l'importante cambiamento nel loro ambiente è stato l'irradiazione dalla luce solare. Le reti di sfere di ragni diurni possono essere notevolmente influenzate dall'esposizione all'irradiazione ultravioletta (UV), mentre quelle di ragni notturni potrebbero non essere influenzate.

Formazione di reticolo a cristalli liquidi stabile disperso polimero olografico con elevata efficienza di diffrazione assistita da idrolisi-condensa in situ del gruppo trialcossisilalchile del componente del metacrilato

Formazione di reticolo a cristalli liquidi stabile disperso polimero olografico con elevata efficienza di diffrazione assistita da idrolisi-condensa in situ del gruppo trialcossisilalchile del componente del metacrilato

Astratto La griglia a cristalli liquidi dispersa a polimeri olografici a trasmissione stabile con efficienza di diffrazione ragionevolmente elevata (72%, periodo di induzione 576 s) potrebbe essere preparata attraverso la formazione di reti radicali di trimetilolpropano triacrylate (solo il 10% in peso, foto-reticolabile, ulteriormente diluito con il 10% in peso 1-vinil-2-pirrolidone) e 3-metacrilossipropiltrimetossisilano (80% in peso, non reticolabili per polimerizzazione radicale, ma reticolabili per idrolisi-condensa) in presenza del 35% in peso di TL 203 come cristallo liquido, assistito d

Preparazione Di Copolimero A Blocchi Innestati Di Polisilsesiozano Stimolo-reattivo Di Monomeri Di Acrilamide

Preparazione Di Copolimero A Blocchi Innestati Di Polisilsesiozano Stimolo-reattivo Di Monomeri Di Acrilamide

Astratto I polisilsquiossani ( PSQ ) aventi il ​​copolimero a blocchi di innesto di N- isopropilacrilammide ( NIPAM ) e N , N- dimetilacrilammide ( DMAA ), che mostravano la diversa sequenza e il numero delle unità monomeriche, sono stati ottenuti con il processo RAFT. Inoltre, i derivati ​​del PSQ contenenti altri gruppi funzionali organici oltre ai polimeri innestati sono stati preparati mediante l'uso di gruppi clorometilfenilici sul PSQ iniziale. Attrave

Una semplice sintesi e caratterizzazione di un nuovo elastomero termoplastico a base di poli (imide silossano)

Una semplice sintesi e caratterizzazione di un nuovo elastomero termoplastico a base di poli (imide silossano)

Astratto Sono state sintetizzate tre serie di copolimeri di poli (imide silossano) (PIS) attraverso una reazione di condensazione simultanea diretta di dianidride piromellitica (PMDA), 2, 2′-bis [4- (3-amminofenossi) fenil] solfone (m-BAPS) e tre diversi pesi molecolari media numerici ( M n = 859, 1152 e 1619 g · mol −1 ) di α, ω-bis (3-amminopropil) polidimetilsilossano (APPS). Sono

Membrane polimeriche pseudo-liquide da poli (2-etilesilmetacrilato)

Membrane polimeriche pseudo-liquide da poli (2-etilesilmetacrilato)

Astratto Sono state costruite nuove membrane liquide, che sono chiamate membrane polimeriche pseudo-liquide, usando il poli (2-etilesilmetacrilato), che mostrava uno stato gommoso in condizioni operative, come una matrice di membrana. Dibenzo-18-crown-6 (DB18C6) è stato adottato come trasportatore modello e sono state studiate le prestazioni di trasporto della membrana attraverso quelle membrane polimeriche pseudo-liquide, adottando KCl come substrato modello.

Supermolecole a cristalli liquidi che stabilizzano una fase otticamente isotropica con organizzazione molecolare frustrata

Supermolecole a cristalli liquidi che stabilizzano una fase otticamente isotropica con organizzazione molecolare frustrata

Soggetti Cristalli liquidi polimeri Autoassemblaggio Astratto Le fasi cubiche e blu hanno attirato molta attenzione a causa delle loro insolite strutture di fase con isotropia ottica e della loro applicazione al trasferimento di ioni nella fase cubica e alla commutazione elettroottica nella fase blu

Idrogel polimerici a base di imidazolio con microdomini come trasportatori di molecole idrofobiche

Idrogel polimerici a base di imidazolio con microdomini come trasportatori di molecole idrofobiche

Soggetti Progettazione, sintesi ed elaborazione Gel e idrogel polimeri Astratto Idrogeli polimerici a base di alchil imidazolio sono stati preparati copolimerizzando monomeri di cloruro di N- allimidazolio (AlImCls) recanti quattro tipi di gruppi alchilici con N- isopropilacrilammide e N , N '-metilbisacrilammide

Comportamento di temperatura della soluzione critica inferiore di poli (2-cloroetil vinil etere-anidride maleica) in terreni organici

Comportamento di temperatura della soluzione critica inferiore di poli (2-cloroetil vinil etere-anidride maleica) in terreni organici

Soggetti Chimica dei polimeri introduzione Il comportamento termoresistente della temperatura della soluzione critica inferiore (LCST) in una soluzione acquosa di polimero è comune ed è stato ampiamente studiato. Tuttavia, è raro che un polimero presenti un LCST sensibile in mezzi organici. Come risultato dell'interesse accademico e delle applicazioni del settore, è stata attirata molta attenzione sui polimeri termoresistenti nei media organici. In

Preparazione e proprietà della gomma di guar reticolante

Preparazione e proprietà della gomma di guar reticolante

Astratto La preparazione e le proprietà della gomma di guar reticolante (GG) sono state studiate usando etanolo come solvente, epicloroidrina come agente reticolante e idrossido di sodio come catalizzatore. Sono stati studiati alcuni fattori che influenzano il grado di reticolazione del GG reticolato: tempo di reazione, temperatura di reazione, quantità di agente reticolante, pH e concentrazione di solvente.

Nanocompositi epossidici ibridi: materiali leggeri per applicazioni strutturali

Nanocompositi epossidici ibridi: materiali leggeri per applicazioni strutturali

Soggetti Proprietà meccaniche nanocompositi Astratto I parametri di lavorazione, vale a dire caricamento dell'argilla, tempo di agitazione magnetica e tempo di sonicazione, sono stati ottimizzati per la dispersione di due tipi di argilla in un epossidico e in laminati a nanocompositi epossidici a base di fibra di vetro (CSM) tritati.

Uno studio spettroscopico di correlazione IR bidimensionale dei cambiamenti conformazionali nel polipropilene sindiotattico durante la cristallizzazione

Uno studio spettroscopico di correlazione IR bidimensionale dei cambiamenti conformazionali nel polipropilene sindiotattico durante la cristallizzazione

Soggetti polimeri Spettroscopia ottica Astratto I cambiamenti conformazionali del polipropilene sindiotattico (sPP) durante i processi di fusione e cristallizzazione isotermica sono stati studiati mediante analisi di correlazione infrarossa (IR) e bidimensionale (2D). La banda a 963 cm −1 è assegnata al contributo della componente amorfa, e la banda a 978 cm −1 è assegnata a una lunghezza conformazionale elicoidale più corta rispetto alle bande a 867 e 812 cm −1 , che sono correlate all'elica cristallina conformazione. Gli spe

Polimerizzazione anionica asimmetrica del tris (trimetilsilil) silil metacrilato: un polimero chirale elicoidale altamente isotattico

Polimerizzazione anionica asimmetrica del tris (trimetilsilil) silil metacrilato: un polimero chirale elicoidale altamente isotattico

Soggetti Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione introduzione Il triarilmetil metacrilato e i relativi metacrilati voluminosi, come il trifenilmetil (TrMA) metacrilato e l'1-fenildibezosuberil metacrilato (PDBSMA), sono noti per produrre polimeri altamente isotattici e otticamente attivi con una conformazione elicoidale stabile a una mano tramite un sistema di polimerizzazione anionica asimmetrica con un sistema di inizializzazione asimmetrica asimmetrica con un sistema di polimerizzazione anionica asimmetrica con un sistema di polimerizzazione anionica asimmetrica

Sincrotrone piccola radiografia a raggi X da polistirene polimacromonomeri in toluene

Sincrotrone piccola radiografia a raggi X da polistirene polimacromonomeri in toluene

Astratto Sono state effettuate misurazioni di scattering di raggi X a piccolo angolo di sincrotrone (SAXS) su soluzioni di toluene di sei campioni di polistirene polimacromonomero con una lunghezza della catena laterale fissa di 15 residui di stirene e con un grado di polimerizzazione della catena principale N da 6, 5 ​​a 106 ( in peso medio) a 25 ° C. Il

Rete di entanglement di agarosio in vari solventi

Rete di entanglement di agarosio in vari solventi

Soggetti Liquidi ionici Sintesi polimerica introduzione La struttura molecolare dei polisaccaridi ha portato alla convinzione che questi polimeri siano rigidi. Il rapporto caratteristico ( C ∞ ) per i polisaccaridi è piuttosto elevato, sebbene i valori di C reported riportati siano limitati ai polisaccaridi tipici come la cellulosa 1 e il gellan. 2

Polimeri organoboronici coniugati π tramite l'orbitale p libero dell'atomo di boro

Polimeri organoboronici coniugati π tramite l'orbitale p libero dell'atomo di boro

Astratto È trascorso un decennio da quando i sistemi coniugati con π organoboron altamente estesi attraverso l'orbitale p vuoto dell'atomo di boro sono emersi come una nuova classe di materiali coniugati con π. Facendo uso della conveniente polimerizzazione per idroborazione, è possibile preparare facilmente una varietà di polimeri organoboronici coniugati con π che mostrano emissione di fluorescenza, attività elettrochimica di tipo n, conducibilità elettrica, proprietà ottica non lineare di terzo ordine, capacità di rilevamento degli anioni. I polime

Proprietà elettromeccaniche direzionali dei film PEDOT / PSS contenenti nanofibre elettrofilate allineate

Proprietà elettromeccaniche direzionali dei film PEDOT / PSS contenenti nanofibre elettrofilate allineate

Soggetti Proprietà meccaniche nanostrutture Astratto Dimostriamo proprietà elettromeccaniche direzionali di film compositi poli (3, 4-etilendioossietiofene) / poli (4-stirene solfonato) (PEDOT / PSS) contenenti poli allineati di poli (vinil pirrolidone) / poli (metilmetacrilato). Gli assiemi di nanofibre allineati hanno mostrato bagnabilità anisotropica basata sull'elevato grado di allineamento delle nanofibre. I

Reazioni modello di calixareni e loro derivati ​​esterificati con glicidil fenil etere per reazioni di vulcanizzazione termica di resine epossidiche

Reazioni modello di calixareni e loro derivati ​​esterificati con glicidil fenil etere per reazioni di vulcanizzazione termica di resine epossidiche

Soggetti Sintesi polimerica Meccanismi di reazione Astratto I calixareni (CA) sono oligomeri fenolici ciclici perfettamente definiti con potenziali applicazioni come agenti indurenti per resine epossidiche polifunzionali per preparare resine epossidiche polimerizzate con elevata temperatura di transizione vetrosa ed elevata stabilità termica.

Le strutture su scala nanometrica delle membrane degli elettroliti polimerici innestate radiazioni sono state studiate mediante una tecnica di scattering di neutroni ad angolo piccolo

Le strutture su scala nanometrica delle membrane degli elettroliti polimerici innestate radiazioni sono state studiate mediante una tecnica di scattering di neutroni ad angolo piccolo

Soggetti Celle a combustibile Materiali in nanoscala Caratterizzazione dei polimeri polimeri Astratto Le strutture su nanoscala di membrane elettrolitiche polimeriche (PEM) del tipo a innesto, preparate mediante polimerizzazione dell'innesto (innesto) indotta da radiazione di stirene su film di poli (etilene- co- tetrafluoroetilene) (ETFE) seguite da solfonazione, sono state studiate usando un angolo piccolo tecnica di scattering di neutroni (SANS)

Nuovi tensioattivi polimerizzabili: sintesi e applicazione nella polimerizzazione in emulsione dello stirene

Nuovi tensioattivi polimerizzabili: sintesi e applicazione nella polimerizzazione in emulsione dello stirene

Soggetti Spettroscopia NMR Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto Sono stati sintetizzati una serie di tensioattivi maleici anionici e le loro strutture chimiche erano caratterizzate da NMR. I surfmeri sintetizzati sono stati quindi utilizzati nella polimerizzazione in emulsione dello stirene in presenza di persolfato di potassio come iniziatore

Valorizzare l'impatto internazionale del Polymer Journal

Valorizzare l'impatto internazionale del Polymer Journal

Soggetti polimeri Come caporedattore del Polymer Journal ( PJ ), il giornale ufficiale della Society of Polymer Science, Giappone (SPSJ), sono lieto di annunciarne la rinascita. Questo primo numero commemorativo del nuovo Polymer Journal segna questo evento e la nuova partnership editoriale con Nature Publishing Group (NPG)

Caratteristiche idrofobiche, meccaniche e termiche del diacetato di cellulosa termoplastica legato con cardanolo da guscio di anacardio

Caratteristiche idrofobiche, meccaniche e termiche del diacetato di cellulosa termoplastica legato con cardanolo da guscio di anacardio

Soggetti biopolimeri Proprietà meccaniche Le materie plastiche a base di biomassa (bioplastiche), preparate utilizzando risorse vegetali rinnovabili come materie prime, hanno attirato una maggiore attenzione per l'uso in applicazioni sensibili per l'ambiente a causa dell'esaurimento delle risorse petrolifere e del riscaldamento globale.

Determinazione di sintesi e struttura di polimeri elicoidali

Determinazione di sintesi e struttura di polimeri elicoidali

Soggetti Sintesi polimerica Determinazione della struttura Astratto Durante l'ultimo decennio, sono stati compiuti notevoli progressi nello sviluppo di polimeri elicoidali sintetici con un senso elicoidale controllato. Tuttavia, le esatte strutture elicoidali della maggior parte dei polimeri elicoidali sintetici già preparati rimangono irrisolte.

Struttura a singolo cristallo di film sottili di poli (9,9-diottilfluorene) valutati mediante diffrazione di raggi X con radiazione al sincrotrone

Struttura a singolo cristallo di film sottili di poli (9,9-diottilfluorene) valutati mediante diffrazione di raggi X con radiazione al sincrotrone

Astratto Strutture dettagliate di film sottili di poli (9, 9-diottilfluorene) (PFO) trasferiti per attrito sono state studiate usando la diffrazione di raggi X con incidenza di radiazione al radiazione di sincrotrone (GIXD). I risultati del GIXD in piano erano in pieno accordo con quelli della diffrazione elettronica nel nostro precedente studio

Membrane polimeriche pseudo-liquide da poli (dodecil metacrilato): trasporto KCl e risoluzione ottica

Membrane polimeriche pseudo-liquide da poli (dodecil metacrilato): trasporto KCl e risoluzione ottica

Soggetti Fisica ottica Chimica dei polimeri Astratto Una membrana pseudo-liquida polimerica (PPLM) è stata costruita da poli (dodecil metacrilato) (PC12MA), che presentava uno stato gommoso in condizioni di trasporto della membrana ed era usata come matrice di membrana e da dibenzo-18-crown-6 (DB18C6) o O -allyl- N - (9-antracenilmetil) cinchonidinio bromuro (AAMC), che è stato utilizzato come trasportatore modello.

Copolimerizzazione ad apertura dell'anello di L-lattide e cap-caprolattone in anidride carbonica supercritica usando oligomeri triblock di caprolattone e PEG come stabilizzanti

Copolimerizzazione ad apertura dell'anello di L-lattide e cap-caprolattone in anidride carbonica supercritica usando oligomeri triblock di caprolattone e PEG come stabilizzanti

Soggetti biopolimeri Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto In questo studio, l'uso di oligomeri triblock (A – B – A) di ɛ-caprolattone (ɛ-CL) (A) e PEG400 (B) come stabilizzanti (SB) per la copolimerizzazione di L-lattide (LLA) e ɛ -CL nel biossido di carbonio supercritico (scCO 2 ) è stato studiato. Per de

Effetto della Montomollironite miscelata sulla cristallizzazione del poli (vinilidene fluoruro)

Effetto della Montomollironite miscelata sulla cristallizzazione del poli (vinilidene fluoruro)

Astratto L'effetto della miscela di nano-argilla sulla cristallizzazione di poli (vinilidene fluoruro) (PVDF) è stato esaminato in nanocompositi PVDF / organo-argilla (argilla organicamente modificata) e compositi PVDF / argilla naturale (argilla non modificata). Questi due tipi di materiali compositi sono stati preparati con un metodo di mescolamento a fusione usando un estrusore bivite.

Assemblaggio di particelle di gel sensibili allo stimolo con complessi coloranti DNA

Assemblaggio di particelle di gel sensibili allo stimolo con complessi coloranti DNA

Soggetti DNA e RNA Gel e idrogel Chimica dei polimeri Astratto In questo studio, è stato studiato un gruppo di particelle di gel sensibili allo stimolo con complessi di colorante DNA per l'applicazione in dispositivi di rilevamento ottico. Questo materiale composito di gel sensibili allo stimolo e DNA rileva gli stimoli esterni come un segnale fotografico.

Poli (alchil aril etere) a base di 9,9-diarilfluorene: sintesi e proprietà

Poli (alchil aril etere) a base di 9,9-diarilfluorene: sintesi e proprietà

Astratto I polieteri che possiedono gruppi di 9, 9-diarilfluorene nella catena principale (F-PE 3) sono stati sintetizzati in rese dell'85-99% dalla policondensazione di fluoruri 9, 9-bis (idrossiaril) con alchil ditosilati in presenza di carbonato di cesio. Il peso molecolare degli F-PE dipendeva dalla struttura del ditosilato 1; cicloesil-1, 4-dimetilene (1a), 1, 2-etilene (1b), 1, 3-trimetilene (1c) e 1, 6-esametilene (1d)

Formazioni controllate di loop e innesti di polimeri solubili in acqua su SAM per la progettazione di superfici di biomateriali

Formazioni controllate di loop e innesti di polimeri solubili in acqua su SAM per la progettazione di superfici di biomateriali

Astratto Abbiamo preparato quattro tipi di polimeri solubili in acqua con gruppi di ancoraggio su uno o entrambi i terminali: poli (glicole etilenico) (PEG) con uno o due gruppi di ancoraggio e polirotaxano con uno o due gruppi di ancoraggio. Ogni polimero è stato immobilizzato per formare con successo una struttura ad anello o innesto su un substrato d'oro coperto con un monostrato autoassemblato (SAM) di un coniugato tri (etilenglicole) -dodecanethiolo.

La sintesi dei glicopolimeri contenenti pendenti D, L-Xylaric e L -Tartaric frazioni e il loro comportamento di inibizione sull'attività della β-glucuronidasi

La sintesi dei glicopolimeri contenenti pendenti D, L-Xylaric e L -Tartaric frazioni e il loro comportamento di inibizione sull'attività della β-glucuronidasi

Un errore di questo articolo è stato pubblicato il 06 agosto 2008 Astratto Nuovi derivati ​​dello stirene con frazioni D, L -xilarico e L-tartarico, N - p -vinilbenzil- D, L -xilaramico e N - p -vinilbenzil- L -tartaramico (VB- D, L -XylarH 10 e VB- L -TartaH 11 ), sono stati sintetizzati dalla reazione di apertura dell'anello di 2, 3, 4-tri- O -acetil-meso-xilarico anidride e 2, 3-di- O -acetil- L -tartarico anidride con p -vinilbenzilammina, rispettivamente, e la loro successiva idrolisi in condizioni basiche. I g

Sintesi e caratterizzazione di membrane composte di poli (arilene etere solfone) / acido silicotungstico solfonate per celle a combustibile

Sintesi e caratterizzazione di membrane composte di poli (arilene etere solfone) / acido silicotungstico solfonate per celle a combustibile

Soggetti Celle a combustibile Caratterizzazione dei polimeri Sintesi polimerica Astratto È stata sintetizzata una serie di membrane composite a base di poli (arilene etere solfone) solfonato (SPAES) incorporate con acido silicotungstico in polvere (STA). SPAES è stato sintetizzato mediante polimerizzazione nucleofila aromatica diretta e quindi la soluzione è stata miscelata con STA. L

Comportamento reologico dei glicopolimeri a base di aminosaccaridi ottenuto da copolimeri di alcol etilene-vinilico

Comportamento reologico dei glicopolimeri a base di aminosaccaridi ottenuto da copolimeri di alcol etilene-vinilico

Soggetti biopolimeri reologia Astratto Il comportamento reologico dei glicopolimeri a base di aminosaccaridi preparati attraverso la modifica chimica dei copolimeri di alcol etilene-vinilico è stato valutato alla rinfusa e in soluzione acquosa. La risposta viscoelastica dei polimeri è stata valutata conducendo analisi termiche meccaniche dinamiche e prendendo misurazioni reologiche, e sono state ottenute informazioni sulla rigidità e sui meccanismi di rilassamento dei glicopolimeri alla rinfusa. I

Sintesi e proprietà dei poli (norbornene) di tipo addizione con sostituenti silossanici

Sintesi e proprietà dei poli (norbornene) di tipo addizione con sostituenti silossanici

Astratto La copolimerizzazione con aggiunta di vinile di norbornene con derivati ​​di norbornene recanti sostituente silossanico, tre gruppi arm, ciclici e fenil-silossanici, è stata realizzata in presenza del sistema binario Ni (acac) 2 / B (C 6 F 5 ) 3 . I copolimeri risultanti mostrano una buona solubilità nei comuni solventi organici e possiedono una temperatura di transizione dell'erba molto alta tra 265 e 360 ​​° C, a seconda del contenuto e della struttura dei gruppi silossanici. L'inc

Sviluppo di vescicole complesse di poliioni (PICsomes) da copolimeri a blocchi per applicazioni biomediche

Sviluppo di vescicole complesse di poliioni (PICsomes) da copolimeri a blocchi per applicazioni biomediche

Soggetti Consegna farmaci Autoassemblaggio molecolare polimeri Astratto La formazione del complesso di poliioni (PIC) è una delle tecniche più potenti per ottenere autoassiemi molecolari in mezzi acquosi. Il semplice processo di preparazione basato su interazioni elettrostatiche multiple è piuttosto interessante per la sintesi di materiali e per applicazioni biomediche. P

Sintesi e proprietà della poli (uretano-urea) segmentata contenente porzione di fosforilcolina nella catena laterale

Sintesi e proprietà della poli (uretano-urea) segmentata contenente porzione di fosforilcolina nella catena laterale

Astratto Al fine di migliorare la biocompatibilità del poliuretano segmentato che è stato ampiamente utilizzato come materiale biomedico, la sintesi della porzione segmentata di poli (uretano-urea) contenente fosforilcolina (PC) è stata effettuata utilizzando il monomero aromatico diammina con unità PC. I

Effetto della temperatura di trattamento termico dopo fusione del polimero e rapporto di miscelazione sulla struttura cristallina del PVDF in una miscela PVDF / PMMA

Effetto della temperatura di trattamento termico dopo fusione del polimero e rapporto di miscelazione sulla struttura cristallina del PVDF in una miscela PVDF / PMMA

Soggetti polimeri Materiali strutturali Astratto Abbiamo analizzato il controllo della struttura cristallina del poli (vinildene fluoruro) (PVDF) in una miscela PVDF / poli (metilmetacrilato) (PMMA) variando il rapporto di miscela polimerica (PVDF / PMMA = 60/40, 70/30 e 80/20 % in peso) e la temperatura di trattamento termico (160–210 ° C) subito dopo lo scioglimento del polimero. A

Capacità di riconoscimento chirale di derivati ​​della cellulosa contenenti residui di piridile e bipiridile come fasi stazionarie chirali per cromatografia liquida ad alte prestazioni

Capacità di riconoscimento chirale di derivati ​​della cellulosa contenenti residui di piridile e bipiridile come fasi stazionarie chirali per cromatografia liquida ad alte prestazioni

Soggetti cromatografia Sintesi polimerica stereochimica Astratto Sono stati sintetizzati i derivati ​​della cellulosa contenenti residui di piridile e bipiridile e sono state valutate le loro capacità di riconoscimento come fasi stazionarie chirali per cromatografia liquida ad alte prestazioni. Rispetto ai derivati ​​della cellulosa recanti questi residui nelle posizioni 2, 3 e 6 di un anello di glucosio, i derivati ​​sostituiti in maniera regioselettiva hanno mostrato un riconoscimento chirale relativamente elevato. La capacità

Sintesi e caratterizzazione di nuovo fluoro trifunzionale contenente resine epossidiche a base di 1,1,1-Tris (2,3-epossipropossifenil) -2,2,2-trifluoroetano

Sintesi e caratterizzazione di nuovo fluoro trifunzionale contenente resine epossidiche a base di 1,1,1-Tris (2,3-epossipropossifenil) -2,2,2-trifluoroetano

Astratto Un romanzo trifunzionale contenente fluoro composto epossidico, 1, 1, 1-Tris (2, 3-epossipropossifenil) -2, 2, 2-trifluoroetano (TEF) sintetizzato a partire da 4-bromoanisolo è stato polimerizzato con anidride aliciclica o diamine aromatiche per produrre il resine epossidiche. A titolo di confronto, la resina epossidica di bifenolo A 828 (BPA) disponibile in commercio è stata polimerizzata nelle stesse condizioni.

Preparazione di nanofibre di poli (γ-benzil-L-glutammato) mediante elettrofinitura da soluzioni di cristalli liquidi isotropi e bifasici

Preparazione di nanofibre di poli (γ-benzil-L-glutammato) mediante elettrofinitura da soluzioni di cristalli liquidi isotropi e bifasici

Soggetti Cristalli liquidi Caratterizzazione dei polimeri Sintesi polimerica Astratto Le nanofibre di polimero a cristalli liquidi (LCP) sono state preparate mediante elettrospinning da soluzioni isotropiche e bifasiche di poli (γ-benzil-L -glutammato) (PBLG) / diclorometano-piridina. Le fibre preparate erano caratterizzate da microscopia elettronica a scansione, spettroscopia infrarossa a trasformata di Fourier, microscopia ottica polarizzata, diffrazione di raggi X grandangolari e spettroscopia micro-Raman polarizzata.

Amplificazione dell'elicità macromolecolare di poli (fenilacetilene) dinamico elicoidale recante pendenti di alanina non racemica in soluzione diluita, cristallo liquido e cristallo bidimensionale

Amplificazione dell'elicità macromolecolare di poli (fenilacetilene) dinamico elicoidale recante pendenti di alanina non racemica in soluzione diluita, cristallo liquido e cristallo bidimensionale

Astratto Copolimeri poli (fenilacetilenici) otticamente attivi composti da fenilacetileni non racemici recanti L - e D-alanina decil esteri come gruppi laterali (poli ( 1L m - co - 1D n ), m> n) sono stati preparati mediante la copolimerizzazione del corrispondente L - e D -fenilacetileni con diversi eccessi enantiomerici usando un catalizzatore di rodio; la loro amplificazione chirale della conformazione elicoidale come eccesso di una mano in una soluzione diluita, in uno stato liquido-cristallino liotropico (LC) e in un cristallo bidimensionale (2D) su substrato è stata studiata misurando

Architetture dendritiche per la progettazione di nanomateriali fotografici e di spin

Architetture dendritiche per la progettazione di nanomateriali fotografici e di spin

Astratto A differenza dei normali polimeri lineari, l'architettura dendritica è unica in termini di capacità elaborativa per il controllo totale dei parametri di progettazione molecolare a livello molecolare singolo, ovvero dimensione molecolare, modello di ramificazione, struttura e morfologia, quindi fornisce una nuova piattaforma per la creazione di materiali funzionali con precisione su scala nanometrica.

Elettrosintesi e caratterizzazione di un nuovo copolimero elettrocromico di N-metilpirrolo con ciclopenta [2,1-b: 3,4-b ′] ditiofene

Elettrosintesi e caratterizzazione di un nuovo copolimero elettrocromico di N-metilpirrolo con ciclopenta [2,1-b: 3,4-b ′] ditiofene

Soggetti Elettrochimica Caratterizzazione dei polimeri Sintesi polimerica Astratto La copolimerizzazione elettrochimica di N- metilpirrolo (NMPy) e ciclopenta [2, 1-b: 3, 4-b ′] ditiofene (CPDT) è stata eseguita in acetonitrile contenente perclorato di sodio come elettrolita di supporto. La caratterizzazione del risultante copolimero P (CPDT-co-NMPy) è stata eseguita mediante voltammetria ciclica, spettroscopia UV-vis, spettroscopia infrarossa con trasformata di Fourier e microscopia elettronica a scansione. Il

Sintesi di materiali degradabili a base di Caprolattone e unità di acetato di vinile mediante chimica radicale

Sintesi di materiali degradabili a base di Caprolattone e unità di acetato di vinile mediante chimica radicale

Astratto Gli studi attuali sono condotti allo scopo di produrre materiali degradabili a base di unità di caprolattone e acetato di vinile mediante chimica radicale. Per raggiungere l'obiettivo è stata effettuata la copolimerizzazione radicale ad apertura dell'anello di 2-metilene-1, 3-diossepano (MDO) con acetato di vinile in presenza dell'iniziatore AIBN a 70 ° C. L

Un sistema di rilascio di peptidi che utilizza un linker foto-clivabile in un formato di matrice cellulare per l'analisi di tossicità cellulare

Un sistema di rilascio di peptidi che utilizza un linker foto-clivabile in un formato di matrice cellulare per l'analisi di tossicità cellulare

Soggetti biopolimeri Tecniche citologiche Astratto Abbiamo costruito un nuovo sistema di formato a matrice di peptidi per l'analisi della tossicità cellulare. In questo sistema, un peptide è stato immobilizzato su un fondo convenzionale a 96 pozzetti tramite un linker foto-clivabile. Una volta che la luce UV ha irradiato i pozzetti desiderati, il peptide è stato rilasciato dal fondo. D

Memoria di micromorfologia nei polipeptidi anfifilici

Memoria di micromorfologia nei polipeptidi anfifilici

Astratto Memoria di micromorfologia è stata osservata usando film sottili di polipeptidi PEGilati, poli {(β-benzil-L-aspartato) (BLA) - blocco -etilenglicole (EG) - blocco -BLA}. La lenta vaporizzazione delle soluzioni di diclorometano polimerico ha portato alla formazione di pellicole multi-sferulite, che sono scomparse per riscaldamento al di sopra della temperatura di fusione del PEG, 57 ° C, ma sono riapparse per un successivo raffreddamento, fino a 30 ° C, cambiando così la morfologia dell'interfaccia sferulite. L&#

Transizione bobina-globulo e / o coacervazione di poli e carbossilato (N-isopropilacrilide) a doppia risposta

Transizione bobina-globulo e / o coacervazione di poli e carbossilato (N-isopropilacrilide) a doppia risposta

Astratto Riportiamo ora il comportamento sensibile agli stimoli di un polimero funzionale a base di poli ( N -isopropilacrilamide) a base ionica, poli (NIPAAm- co -2-carbossisisopropilacrilammide) (poli (NIPAAm- co -CIPAAm)), che ha gruppi carbossilici sull'isopropile catene laterali. Il poli (NIPAAm- co- CIPAAm) mostra una disidratazione sensibile che coinvolge una transizione bobina-globulo in mezzi acidi al di sopra della temperatura della soluzione critica inferiore, mentre induce una disidratazione incompleta e mostra la formazione di coacervati quando i gruppi carbossilici delle unità

Caratterizzazione precisa della superficie più esterna dei film sottili di copolimero diblock cristallino-cristallino mediante spettroscopia di fotoelettroni a raggi X con radiazione di sincrotrone

Caratterizzazione precisa della superficie più esterna dei film sottili di copolimero diblock cristallino-cristallino mediante spettroscopia di fotoelettroni a raggi X con radiazione di sincrotrone

Soggetti polimeri Spettroscopia ottica Superfici, interfacce e film sottili introduzione Per molte applicazioni di nanoscienza e ingegneria, la composizione chimica superficiale dei polimeri determina il carattere di un materiale. È quindi di grande interesse condurre un'analisi chimica spazialmente risolta delle superfici a film sottile polimerico.

Alcuni aspetti della correlazione di spostamento / struttura chimica NMR nella caratterizzazione strutturale di polimeri e biopolimeri

Alcuni aspetti della correlazione di spostamento / struttura chimica NMR nella caratterizzazione strutturale di polimeri e biopolimeri

Soggetti biopolimeri Spettroscopia NMR Caratterizzazione dei polimeri Astratto Studi sulla metodologia NMR per la caratterizzazione della struttura di polimeri e biopolimeri basati sulla comprensione della correlazione di spostamento / struttura chimica NMR mediante esperimenti NMR a stato solido e stato solido, lo sviluppo della teoria dello spostamento chimico NMR e la loro combinazione sono stati rivisti

Influenza del peso molecolare sul riorientamento fotoindotto di film polimerici cristallini liquidi foto-reticolabili

Influenza del peso molecolare sul riorientamento fotoindotto di film polimerici cristallini liquidi foto-reticolabili

Soggetti Cristalli liquidi Chimica dei polimeri introduzione Il fotoallineamento sta emergendo come un'alternativa promettente allo sfregamento meccanico e allo stiramento per orientare le strutture molecolari perché è privo di polvere ed elettricità statica ed è facilmente modellabile. 1, 2, 3, 4, 5, 6 Il fotoallineamento si basa sulla fotoreazione selettiva dell'asse di pellicole polimeriche fotosensibili con luce polarizzata linearmente (LP). È

Conversione di dioli in ditioli mediante una policondensazione di disidratazione con un acido dicarbossilico contenente un disolfuro e conseguente riduzione

Conversione di dioli in ditioli mediante una policondensazione di disidratazione con un acido dicarbossilico contenente un disolfuro e conseguente riduzione

Soggetti Chimica dei polimeri La derivatizzazione dei composti trasforma spesso il gruppo funzionale bersaglio; tuttavia, la maggior parte di questi processi richiede condizioni di reazione gravi e / o quantità eccessive di reagenti. 1 Questi inconvenienti si verificano spesso quando si tentano trasformazioni di termini polimerici.

Poli (norbornene) di tipo addizionale con sostituenti silossanici: sintesi, proprietà e membrana nanoporosa

Poli (norbornene) di tipo addizionale con sostituenti silossanici: sintesi, proprietà e membrana nanoporosa

Soggetti Proprietà meccaniche nanostrutture Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione introduzione La polimerizzazione addizionale del biciclo [2, 2, 1] ept-2-ene (norbornene, NB) procede mediante una doppia apertura del legame e porta a una catena polimerica satura con anelli biciclici rigidi.

Ingegneria di superficie di nanoparticelle per applicazioni terapeutiche

Ingegneria di superficie di nanoparticelle per applicazioni terapeutiche

Soggetti Ingegneria Biomedica nanomedicina nanoparticelle Chimica di superficie Astratto Le nanoparticelle con un diametro <100 nm sono considerate potenziali materiali medici, poiché queste dimensioni consentono alle nanoparticelle di circolare in vivo e possibilmente raggiungere tumori mirati. Le nanoparticelle inorganiche in particolare sono in grado di interagire con i campi luminosi e / o magnetici, estendendo così le loro potenziali applicazioni a campi come l'etichettatura della fluorescenza, la risonanza magnetica e la consegna di farmaci sensibili agli stimoli che sono essenzial

Controllo morfologico rapido e reversibile in film sottili di poli (metacrilato) poli (ossido di etilene) contenente blocchi di POSS

Controllo morfologico rapido e reversibile in film sottili di poli (metacrilato) poli (ossido di etilene) contenente blocchi di POSS

Soggetti Sintesi polimerica Autoassemblaggio Superfici, interfacce e film sottili Astratto Qui riportiamo il controllo rapido della morfologia di un copolimero a blocchi contenente poliedrici oligomerico silsesquiossano (POSS) (PEO 143 - b- PMAPOSS 12 ), che è composto da poli (ossido di etilene) (PEO) e poli (metacrilato) contenenti POSS, (PMAPOSS), tra matrici ordinate di punti e linee per diverse decine di secondi mediante una combinazione di ricottura termica e ricottura con solvente.

Bionanomateriali a base di Dendrimer prodotti mediante modificazione superficiale, assemblaggio e formazione ibrida

Bionanomateriali a base di Dendrimer prodotti mediante modificazione superficiale, assemblaggio e formazione ibrida

Soggetti dendrimeri Materiali in nanoscala Astratto A causa della loro struttura chimica altamente definita e della forma globulare, i dendrimeri sono molto interessanti come materiali di base da utilizzare nella produzione di nanomateriali per applicazioni in vari campi. Pertanto, sono stati fatti molti tentativi di sviluppare materiali funzionali usando dendrimeri

Studio del comportamento chiroptico della polianilina otticamente attiva sintetizzata da aminoacidi presenti in natura

Studio del comportamento chiroptico della polianilina otticamente attiva sintetizzata da aminoacidi presenti in natura

Soggetti Caratterizzazione dei polimeri Sintesi polimerica Astratto Le proprietà chiroptiche della polianilina otticamente attiva PANI (+) - prodotti a base di sale di smeraldo HCSA nella dimetilformamide (DMF) dipendono fortemente dalla stereochimica e dall'affollamento sterico a causa della presenza di diversi gruppi sugli aminoacidi.

Rigidità dinamica dei derivati ​​della cellulosa in fusione

Rigidità dinamica dei derivati ​​della cellulosa in fusione

Soggetti biopolimeri Proprietà meccaniche Astratto La birifrangenza dinamica e la viscoelasticità del butirrato di acetato di cellulosa, CAB, sono state misurate simultaneamente a varie temperature coprendo un'ampia regione di frequenza dal plateau gommoso alla zona vetrosa per discutere le dimensioni del segmento viscoelastico della cellulosa.

Progettazione e sintesi di glicopolimeri ben definiti per il controllo delle funzionalità biologiche

Progettazione e sintesi di glicopolimeri ben definiti per il controllo delle funzionalità biologiche

Soggetti biopolimeri Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto Questa recensione affronta la progettazione e la sintesi di glicopolimeri sintetici. I glicopolimeri con saccaridi pendenti presentano elevate affinità per le proteine ​​a causa della loro multivalenza. I glicopolimeri hanno capacità di riconoscimento molecolare e anfifilicità e possono essere applicati come biomateriali e nei biotest. La ma

Polimerizzazione a dispersione di trasferimento di iodio con CHI3 e polimerizzazione a dispersione catalizzata a dispersione a catena reversibile con N-iodosuccinimide di metilmetacrilato in anidride carbonica supercritica

Polimerizzazione a dispersione di trasferimento di iodio con CHI3 e polimerizzazione a dispersione catalizzata a dispersione a catena reversibile con N-iodosuccinimide di metilmetacrilato in anidride carbonica supercritica

Soggetti Sintesi polimerica Astratto Polimerizzazione a dispersione di trasferimento di iodio (dispersione ITP) con CHI 3 e polimerizzazione a dispersione catalizzata a dispersione a catena reversibile (dispersione RTCP) con N -iodosuccinimide di metilmetacrilato sono state eseguite con successo in mezzo di anidride carbonica supercritica

Rapporto tra proporzioni e viscosità della sospensione delle nanofibre di cellulosa del legno

Rapporto tra proporzioni e viscosità della sospensione delle nanofibre di cellulosa del legno

Soggetti biopolimeri Materiali in nanoscala reologia Astratto Le nanofibre di cellulosa (CNF) con proporzioni variabili da 30 a 300 sono state preparate dal legno mediante idrolisi acida e disintegrazione meccanica. La lunghezza e la larghezza dei singoli CNF sono state misurate da immagini di microscopia a forza atomica (AFM)

Catalisi enzimatica altamente efficiente per la polimerizzazione del ciclocarbonato

Catalisi enzimatica altamente efficiente per la polimerizzazione del ciclocarbonato

Soggetti biosintesi Sintesi polimerica Meccanismi di polimerizzazione Astratto In questo studio, abbiamo sviluppato una strategia biosintetica priva di metallo di polimerizzazione enzimatica per fabbricare poli alifatici (pentametilen carbonato) (PPMC). La lipasi Novozym-435 ha mostrato un'efficienza catalitica considerevolmente elevata e pesi molecolari elevati ( M n ) fino a 6, 0 × 10 4 g mol-1 sono stati prontamente raggiunti attraverso la polimerizzazione ad apertura dell'anello di ciclobis (pentametilene carbonato).

Sintesi di polisilsesquiossano termo e fotoresistente contenente catene di glicole tetraetilenico e un gruppo azobenzene

Sintesi di polisilsesquiossano termo e fotoresistente contenente catene di glicole tetraetilenico e un gruppo azobenzene

Soggetti Sintesi polimerica introduzione Il polisilsesquioxano ( PSQ ) è noto come un nuovo membro della famiglia del silicone, che ha una catena principale che di solito è costituita da unità silossaniche di tipo T. 1, 2, 3 Vari PSQ sono stati funzionalizzati per essere utili materiali ibridi modificando i loro sostituenti organici. 4

Un metodo diretto per la vulcanizzazione della gomma acrilata attraverso la reticolazione di coordinazione in situ

Un metodo diretto per la vulcanizzazione della gomma acrilata attraverso la reticolazione di coordinazione in situ

Soggetti compositi Polimeri di coordinamento Proprietà meccaniche Astratto In questo lavoro, è stato esplorato un metodo semplice per vulcanizzare la gomma acrilica (AR) attraverso l'introduzione della reticolazione di coordinazione in situ . Un sale di metallo inorganico, solfato di rame (CuSO 4 ), è stato miscelato meccanicamente con AR e pressato a caldo per preparare un nuovo composito reticolabile AR / CuSO 4 . L

Nanofibre composite Electrospun contenenti nanoparticelle per il rilascio programmabile di farmaci doppi

Nanofibre composite Electrospun contenenti nanoparticelle per il rilascio programmabile di farmaci doppi

Soggetti nanoparticelle nanostrutture polimeri Astratto In questo studio, le nanofibre composite elettrofilate contenenti nanoparticelle per il rilascio programmabile di farmaci doppi sono state fabbricate con successo attraverso una tecnica di elettrospinning a un solo passaggio, a singolo ugello. La microscopia elettronica a scansione ad emissione di campo e la microscopia elettronica a scansione sono state utilizzate per esaminare la morfologia delle nanoparticelle e delle nanofibre elettrofilate, rispettivamente

Integrazione di unità coniugate π elettroattive in fasi liquido-cristalline nanosegregate

Integrazione di unità coniugate π elettroattive in fasi liquido-cristalline nanosegregate

Soggetti Cristalli liquidi Astratto A differenza dei cristalli liquidi convenzionali recanti catene alchiliche, sono stati sintetizzati derivati ​​del perilene tetracarbossilico bisimide (PTCBI) che recano frazioni di oligosilossano. Le frazioni oligosilossaniche sono voluminose e hanno la tendenza a formare una conformazione simile a un liquido a causa del basso potenziale di rotazione dei legami Si-O. I

Sintesi di Poly [(tetraphenyl-p-silphenylenesiloxane) -co- (tetramethyl-p-silphenylenesiloxane)] se le proprietà fisiche dei loro film

Sintesi di Poly [(tetraphenyl-p-silphenylenesiloxane) -co- (tetramethyl-p-silphenylenesiloxane)] se le proprietà fisiche dei loro film

Astratto Al fine di ottenere un polisilarilesilossano avente un'alta temperatura di transizione vetrosa ( T g ), un'alta temperatura di degradazione termica ( T d ) e una buona solubilità in solventi comuni per preparare un film, la copolicondensazione di 1, 4-bis (idrossififenilsilile) è stato studiato benzene con 1, 4-bis (idrossimetilsilil) benzene.

Preparazione di tessuti in fibra di carbonio da resina fenolica mediante deposizione elettrospray

Preparazione di tessuti in fibra di carbonio da resina fenolica mediante deposizione elettrospray

Astratto Sono stati preparati tessuti in fibra di carbonio flessibile di 1, 7 μm di diametro mediante deposizione elettrospray (ESD) da resina fenolica / poli (vinil butirrale) e successiva polimerizzazione e carbonizzazione. Nel presente studio, la resina fenolica (polimero reticolato tridimensionale termostabile) è stata utilizzata per ESD e successiva carbonizzazione.

Autoassemblaggio controllato di anfifili in liquidi ionici e formazione di ionogel mediante sintonizzazione molecolare di energie coesive

Autoassemblaggio controllato di anfifili in liquidi ionici e formazione di ionogel mediante sintonizzazione molecolare di energie coesive

Soggetti Gel e idrogel polimeri Autoassemblaggio Astratto In questo documento, le caratteristiche autoassemblanti di una serie di anfifili di ammonio a base di L-glutammato sono studiate in liquidi ionici (IL). Questi anfifili cationici sono disperdibili in IL di imidazolio con bis ((trifluorometil) sulfonil) ammide (TFSA) anione

Nuova elasticità entropica dei materiali polimerici: perché il gel ad anello scorrevole è così morbido?

Nuova elasticità entropica dei materiali polimerici: perché il gel ad anello scorrevole è così morbido?

Astratto Recentemente abbiamo sviluppato un gel per anelli di scorrimento che è diverso dai gel fisici e chimici reticolando il polyrotaxane, una supramolecule simile a una collana. Il gel ad anello scorrevole, costituito da legami crociati mobili e molecole cicliche libere non reticolate, mostra proprietà meccaniche peculiari, diverse dai gel chimici convenzionali.

Nuovi copolimeri PPV elettroluminescenti contenenti unità Si-fenile e Difluorovinilene

Nuovi copolimeri PPV elettroluminescenti contenenti unità Si-fenile e Difluorovinilene

Astratto Nuovi copolimeri elettroluminescenti con gruppi fluoro in unità vinileniche, poli (2- (3′-dimetilottililsilfenil) - p -fenilenevinilene- co - p -fenilendifluorovinilene) s (SiPhPPVPDFVs), sono stati sintetizzati dalla polimerizzazione di Gilch. I gruppi fluoro sono stati introdotti sulle unità vinileniche per aumentare l'affinità elettronica dei copolimeri. I l