Biologia strutturale e molecolare (Febbraio 2020)

Gli studi a molecola singola rivelano la funzione di una terza polimerasi nel rimpianto

Gli studi a molecola singola rivelano la funzione di una terza polimerasi nel rimpianto

Soggetti batteri replisoma Biologia strutturale Astratto Il rimpiazzo di Escherichia coli contiene tre polimerasi, una in più del necessario per duplicare i due filamenti parentali. Usando studi a molecola singola, riveliamo due vantaggi conferiti dalla terza polimerasi. In primo luogo, i sostituisomi di dipolimerasi sono inefficaci nel sintetizzare i filamenti in ritardo, lasciando spazi vuoti a singolo filamento, mentre i sostituis di tripolimerasi riempiono i fili quasi fino al completamento.

Caratterizzazione strutturale e biochimica della regione KRLB nel substrato 2 del recettore dell'insulina

Caratterizzazione strutturale e biochimica della regione KRLB nel substrato 2 del recettore dell'insulina

Astratto I substrati 1 e 2 del recettore dell'insulina (IRS1 e -2) sono proteine ​​adattatrici cruciali nel mediare gli effetti metabolici e mitogenici dell'insulina e del fattore di crescita simile all'insulina 1. Queste proteine ​​sono costituite da un dominio omologico di pleckstrin, un dominio legante la fosfotirosina e un C- regione terminale contenente numerosi siti di fosforilazione di tirosina, serina e treonina. Preced

Chromatin sta venendo a fuoco

Chromatin sta venendo a fuoco

Questo numero speciale di NSMB esamina l'organizzazione strutturale e la funzione della cromatina e la sua regolazione dinamica. La nuova Hall of Human Origins dell'American Museum of Natural History di New York riunisce prove che illustrano i cambiamenti evolutivi nella forma ominide che potrebbero avere una funzione così profondamente influenzata.

Perdere metà della nostra capacità scientifica

Perdere metà della nostra capacità scientifica

Un comitato composto dalle National Academies statunitensi ha esaminato il motivo per cui donne scienziate e ingegneri sono sottorappresentate in posizioni di leadership in istituzioni accademiche e società scientifiche e professionali. Se le raccomandazioni del comitato saranno attuate, dovrebbe migliorare l'ambiente di lavoro sia per le donne che per gli uomini.

Il fattore A di trascrizione mitocondriale umana induce una struttura di inversione a U nel promotore del filo di luce

Il fattore A di trascrizione mitocondriale umana induce una struttura di inversione a U nel promotore del filo di luce

Soggetti Genoma mitocondriale Biologia strutturale Trascrizione Fattori di trascrizione L'articolo originale è stato pubblicato il 30 ottobre 2011 Nat. Struct. Mol. Biol. 18 , 1281-1289 (2011); pubblicato online il 30 ottobre 2011; corretto dopo la stampa del 20 dicembre 2011 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicato, il nome del secondo autore era errato.

Rettifica: comprensione strutturale della specificità del substrato di DNA polimerasi μ

Rettifica: comprensione strutturale della specificità del substrato di DNA polimerasi μ

L'articolo originale è stato pubblicato il 10 dicembre 2006 Nat. Struct. Mol. Biol. 14 , 45–53 (2007); pubblicato online il 10 dicembre 2006; corretto dopo la stampa del 15 giugno 2007 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicata, le condizioni di cristallizzazione sono state riportate in modo errato. L

In tempi di crisi

In tempi di crisi

Soggetti Economia Governo Politica In alcuni paesi, il finanziamento della scienza ha visto un aumento di liquidità destinato a stimolare gli sforzi di ricerca a lungo termine e la competitività in risposta alla crisi economica globale; in altri, ricercatori e impiegati universitari sono costretti a stringere le cinture per far fronte ai deficit di bilancio.

La resistenza dei D-loop DMC1 alla dissociazione può spiegare il requisito DMC1 nella meiosi

La resistenza dei D-loop DMC1 alla dissociazione può spiegare il requisito DMC1 nella meiosi

Soggetti Segregazione cromosomica Ricombinazione omologa Meiosi L'articolo originale è stato pubblicato il 12 dicembre 2010 Nat. Struct. Mol. Biol. 18 , 56–60 (2011); pubblicato online il 12 dicembre 2010; corretto dopo la stampa del 9 agosto 2011 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicata, la legenda della Figura 2d, e non includeva la fonte dei dati in quei pannelli. Q

Complexin e Ca2 + stimolano la fusione della membrana mediata da SNARE

Complexin e Ca2 + stimolano la fusione della membrana mediata da SNARE

Astratto La fusione della vescicola sinaptica sincronizzata attivata da Ca 2+ è alla base della comunicazione interneuronale. Complexin è uno dei principali partner vincolanti del complesso SNARE, il meccanismo di fusione principale alla presincronizzazione. I dati fisiologici sulla complessina, tuttavia, sono stati in contrasto tra loro, rendendo difficile la delineazione della sua funzione molecolare.

La stagione dei premi è alle porte ...

La stagione dei premi è alle porte ...

Il premio Nobel 2009 per la fisiologia o la medicina viene assegnato ai ricercatori della telomerasi, il premio Lasker ai pionieri della riprogrammazione nucleare e ai cristallografi viene assegnato ancora una volta il Nobel per la chimica. Il trio che ha ricevuto l'Albert Lasker Award 2006 per la ricerca medica di base, Elizabeth Blackburn, Carol Greider e Jack Szostak, è stato onorato con il Premio Nobel 2009 in Fisiologia o Medicina per la scoperta di "come i cromosomi sono protetti dai telomeri e dall'enzima telomerasi.

Erratum: basi molecolari della disfunzione telomerica nelle malattie genetiche umane

Erratum: basi molecolari della disfunzione telomerica nelle malattie genetiche umane

L'articolo originale è stato pubblicato il 04 novembre 2015 Nat. Struct. Mol. Biol. 22 , 867–874 (2015); pubblicato online il 4 novembre 2015; corretto dopo la stampa del 20 aprile 2017 Lo schema della subunità TERT nella Figura 1 ha erroneamente identificato il "modello di RNA interno": ora indica correttamente l'RNA della telomerasi. La

Sfide di gestione dei dati in EM tridimensionale

Sfide di gestione dei dati in EM tridimensionale

Soggetti Pubblicazione e archiviazione dei dati Microscopio elettronico Questo rapporto descrive i risultati delle sfide di gestione dei dati nell'officina di microscopia elettronica 3D. Gli argomenti chiave discussi includono modelli di dati, validazione e archiviazione di dati grezzi. I partecipanti alla riunione hanno convenuto che EMDataBank dovrebbe assumere un ruolo guida nell'affrontare tali questioni e sono stati concordati punti d'azione concreti che avranno un impatto sostanziale sull'accessibilità dei dati EM tridimensionali in biologia e medicina.

Rettifica: l'interazione con il terminale BRCA2 C protegge i filamenti RAD51 – DNA dallo smontaggio da parte delle ripetizioni BRC

Rettifica: l'interazione con il terminale BRCA2 C protegge i filamenti RAD51 – DNA dallo smontaggio da parte delle ripetizioni BRC

L'articolo originale è stato pubblicato il 21 maggio 2007 Nat. Struct. Mol. Biol. 14 , 475–483 (2007); pubblicato online il 21 maggio 2007; corretto dopo la stampa del 5 giugno 2007 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicata, l'abstract includeva erroneamente la frase "Modelli di associazione RAD51". D

Determinanti molecolari della ritenzione nucleosomica a sequenze ricche di CpG negli spermatozoi di topo

Determinanti molecolari della ritenzione nucleosomica a sequenze ricche di CpG negli spermatozoi di topo

Soggetti Metilazione del DNA nucleosomi spermatogenesi L'articolo originale è stato pubblicato il 16 giugno 2013 Nat. Struct. Mol. Biol. 20 , 868–875 (2013); pubblicato online il 16 giugno 2013; corretto dopo la stampa del 12 luglio 2013 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicata, le parentesi nella Figura 2a che indicavano punti finali non inclusivi negli intervalli non erano state indicate. L

L'analisi struttura-funzione di hRPC62 fornisce approfondimenti sull'inizio della trascrizione dell'RNA polimerasi III

L'analisi struttura-funzione di hRPC62 fornisce approfondimenti sull'inizio della trascrizione dell'RNA polimerasi III

Soggetti Saggi biochimici Biologia strutturale Trascrizione L'articolo originale è stato pubblicato il 27 febbraio 2011 Nat. Struct. Mol. Biol. 18 , 352–358 (2011); pubblicato online il 27 febbraio 2011; corretto dopo la stampa del 17 marzo 2011 Nella versione di questo articolo inizialmente pubblicata, il riferimento 20 non è stato citato nel testo principale. L&